Da un festival all’altro: dal 27 giugno il GENOVA FILM FESTIVAL

Torna il GENOVA FILM FESTIVAL, appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di Cinema. Dal 27 Giugno al 3 Luglio una settimana intensa di proiezioni, anteprime, incontri con gli autori, seminari, workshop e presentazioni editoriali. Organizzato dall’Associazione Culturale Daunbailò e diretto da Cristiano Palozzi e Antonella Sica, il Festival ha un calendario ricchissimo che prevede oltre 120 film in programma, molti dei quali in anteprima.

Diverse le sedi della manifestazione. Oltre alla Multisala America dove si svolgeranno tutte le proiezioni, alcuni eventi si svolgeranno presso Palazzo Doria Spinola (sede della Provincia di Genova – dove avrà luogo l’incontro con Pasquale Pozzessere), Palazzo Ducale (Centro della creatività – dove si svolgerà il workshop Stop by. Shoot film) e il Forum Fnac dove avranno luogo alcune proiezioni ed incontri.

Fra le varie sezioni che compongono la manifestazione Concorso Nazionale per cortometraggi e documentari e Obiettivo Liguria rappresentano uno dei momenti di maggiore vivacità del Festival, grazie al fermento che si crea intorno alla competizione. Oltre 500 i film giunti quest’anno dall’Alto Adige alla Sicilia; i finalisti saranno giudicati da una giuria specializzata composta da personalità del mondo del cinema e dello spettacolo, ma anche dal pubblico che assegnerà il Premio del Pubblico – Provincia di Genova. La serata di Premiazione si svolgerà Sabato 1 Luglio alle ore 21:00.

Oltre il confine, finestra sul cinema internazionale contemporaneo, quest’anno raddoppia e propone due rassegne legate a due realtà europee molto differenti fra loro, entrambe in anteprima per l’Italia. Dalla Corsica, in collaborazione con i Recontres du Cinema Italienne di Bastia, sarà presentato un programma di cortometraggi realizzati da filmaker corsi, testimonianza della forte tradizione e cultura locale della regione francese. Dalla Russia una rassegna dedicata al cinema di animazione prodotto da A-Film , studio di produzione famoso in tutto il mondo per la realizzazione di cinema di animazione e documentari nella città di Ekaterinburg nella regione degli Urali. Registi corsi e russi interverranno al Festival per presentare i loro film.

Vittorio Gassman: un Mattatore dietro la cinepresa è il titolo del consueto omaggio stabile che il Festival dedica ogni anno all’indimenticato attore nato a Genova. Claudio G. Fava presenterà al pubblico i film diretti da Gassman fra cui Kean, genio e sregolatezza, esordio alla regia del Mattatore che inaugurerà il GENOVA FILM FESTIVAL la sera del 27 Giugno alle 21:00 insieme a I sentieri della Gloria, documentario realizzato da Gloria De Antoni sul film La Grande Guerra che vede come protagonista Mario Monicelli. Presenterà il film Claudio G. Fava insieme a Gloria De Antoni, regista e autrice televisiva e Oreste De Fornari.

La neonata sezione Percorsi di stile, nata dall’esigenza di promuovere il lavoro di una nuova generazione di autori che promettono di diventare i maestri di domani, sarà dedicata al regista torinese Daniele Gaglianone, apprezzato all’ultima Mostra di Venezia con il film Nemmeno il destino e a cui il Festival dedicherà un omaggio. Daniele Gaglianone sarà ospite del Festival e incontrerà il pubblico in occasione di alcune proiezioni.

Sarà curata invece da Oreste De Fornari la sezione Ingrandimenti, nata con lo scopo di creare spazi di valorizzazione e riscoperta del cinema italiano e della sua storia e che avrà come ospite il regista Maurizio Ponzi.

Genova per noi dedicherà una retrospettiva ai lavori liguri del cineasta Gianni Amico. Interverranno al Festival Fiorella Amico, moglie del regista e amici e collaboratori di Amico fra cui Arnaldo Bagnasco, coordinerà l’incontro Aldo Viganò.

Venerdì 1 Luglio, in anteprima nazionale, il GENOVA FILM FESTIVAL presenterà La porta delle 7stelle, l’ultimo film del regista Pasquale Pozzessere, che a Genova girò l’intenso Padre e figlio (che sarà riproposto al pubblico) con Michele Placido e Stefano Dionisi. E proprio Stefano Dionisi, protagonista di entrambi i film presentati, interverrà con il regista alla presentazione del nuovo film. Inoltre Pasquale Pozzessere e Stefano Dionisi saranno protagonisti del consueto incontro ABCinema che si svolgerà Sabato 2 Luglio alle ore 17:00 presso Palazzo Spinola, sede della Provincia di Genova.

E ancora un’anteprima Sabato 2 Luglio, dopo la Cerimonia di Premiazione dei due concorsi che si svolgerà a partire dalle ore 21:00, il Festival, accogliendo una proposta di Genovaset Film Commission, presenterà in anteprima europea il film After Roberto diretto da Louis & Marc Fusco, due newyorkesi che hanno ambientato a Genova il loro film d’esordio, presentato quest’anno al Tribeca Film Festival di Robert De Niro.

E ancora Evento Speciale del Festival sarà il workshop gratuito Stop by, shoot film proposto da Kodak. Due direttori della fotografia statunitensi, Joseph C. D’Alessandro e  Eric J. Johnston, interverranno al GENOVA FILM FESTIVAL per insegnare ad usare la cinepresa e la pellicola a professionisti giunti da tutta Italia.

L’ingresso a tutte le proiezioni e le iniziative legate al GENOVA FILM FESTIVAL è gratuito.
Informazioni e programma saranno disponibili sul sito www.genovafilmfestival.it.

(comunicato stampa)


Dalla stessa categoria

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]