Catania, contro il Monopoli nel silenzio del Massimino Pugliesi quarti: etnei chiamati a una prova d’orgoglio

Il pre-gara di Catania-Monopoli comincia con una notizia che non ha nulla a che vedere con una manifestazione sportiva. Come sottolineato in un post pubblicato sulla propria pagina Facebook, infatti, la società pugliese ha evidenziato come l’arrivo nella città dell’Elefante non sia certo stato dei migliori. «La S.S. Monopoli – si legge nel comunicato – informa che nella notte, nella città di Catania, il nostro pullman è stato vittima di atti vandalici ed intimidatori da parte di facinorosi, che si sono introdotti all’interno del mezzo recando numerosi danni. La Società ha già denunciato l’episodio alle autorità competenti per far luce su quanto accaduto».

L’avvenimento in questione allunga un’ombra ancor più tetra su una partita che non avrà certo la cornice di festa e passione che dovrebbe sempre accompagnare gli eventi sportivi. Il match tra rossazzurri e biancoverdi, infatti, è per pochi intimi: solo qualche centinaio di spettatori assisterà a una sfida che, fra l’altro, non vede il Catania partire con i favori del pronostico. I rivali di giornata, guidati in panchina dall’ex giocatore etneo Giuseppe Scienza, giungono in Sicilia con ben undici punti di vantaggio e un filotto di tre risultati positivi: alle vittorie contro Catanzaro e Vibonese ha fatto seguito il prezioso pareggio con la vice-capolista Ternana.

Di tutt’altro tenore, invece, la situazione in casa Catania. Il doppio ko nelle trasferte di Viterbo Terni (0-2 nella semifinale d’andata della Coppa di C) ha tolto forza ed entusiasmo a un gruppo che vede nettamente ridimensionate le prospettive. La strada si è fatta ancor più in salita, guardando anche a un mercato che ha indebolito la squadra. Per la terza gara consecutiva, per esempio, il tecnico toscano si trova costretto a schierare una formazione priva di una prima punta di ruolo. Dovrà essere Maks Barisic a sacrificarsi in una posizione non sua: i risultati, finora, non sono certo stati brillanti. Oltre a questo vanno sottolineate sei assenze pesanti: Giuseppe Rizzo e Luca Calapai sono squalificati, mentre Lorenzo Saporetti, Mario Noce, Jacopo Dall’Oglio e soprattutto Davis Curiale riempiono l’infermeria di Torre del Grifo.

Cristiano Lucarelli proverà, ancora una volta, a fare di necessità virtù. Il 4-2-3-1 dovrebbe essere il modulo utilizzato per la gara di oggi pomeriggio, con Kevin Biondi arretrato in posizione di terzino destro e il possibile esordio al Massimino per Francesco Salandria in mediana. Davanti, Alessio Curcio scalpita per occupare il ruolo di trequartista puro alle spalle di Maks Barisic: Kalifa Manneh, Davide Di Molfetta e Andrea Mazzarani, invece, si contendono due maglie come esterni offensivi. All’andata la squadra rossazzurra, allenata da Camplone, era stata strapazzata con un rotondo 4-2, mostrando crepe preoccupanti a livello strutturale.

A distanza di quasi quattro mesi, molto è cambiato: in peggio. Il tifo organizzato ha voltato le spalle a una società in disarmo, tanti calciatori hanno lasciato la nave che affonda, tutta l’attenzione (o quasi) di media e appassionati si è spostata sulle possibili novità in merito alla trattativa col Comitato promotore. Oggi però, nonostante tutto, si gioca: c’è una stagione da portare a termine, nel migliore dei modi. Mister Lucarelli, da questo punto di vista, è una garanzia totale in merito all’impegno di chi questo pomeriggio scenderà in campo al Massimino, sfidando i pronostici avversi e l’indifferenza generale

Probabili formazioni

Catania (4-2-3-1): Furlan; Biondi, Mbende, Silvestri, Pinto; Salandria, Biagianti; Manneh, Curcio, Di Molfetta; Barisic. Allenatore: Lucarelli. 

Monopoli (3-5-2): Antonino; Rota, De Franco, Maestrelli; Tazzer, Carriero, Giorno, Tsonev, Donnarumma; Jefferson, Fella. Allenatore: Scienza.


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]