Calcio “minore”, il punto della settimana

Con il passare del tempo, i vari campionati siciliani stanno per terminare il girone di andata e, nonostante ciò, è tutto ancora molto in bilico all’interno dei vari gruppi del campionato Promozione. Vediamo cosa ha offerto il 14° turno.

Girone A

Nel girone A, tanti sono i cambiamenti, soprattutto in testa alla classifica. Il Raffadali, fino a due giornate fa primo, gioca un altro big-match, fondamentale per la conquista del primato, contro il Pro Favara, che ha scavalcato gli avversarsi odierni proprio lo scorso turno. La partita termina 2-2, lasciando scontenti gli uni e gli altri; i primi perché perdono ulteriore terreno nei confronti del primo posto, i secondi perché vengono raggiunti dal Città di Capaci, uscito vittorioso dal campo del Città Isole delle Femmine per 2-0. Ne approfitta anche lo Sporting Arenella che vince in trasferta per 2-0 contro il Calcio Canicattì, penultimo in classifica, raggiungendo così il terzo posto, ad un solo punto dalla testa.

Nei bassifondi, oltre al già citato Canicattì, permane ovviamente la Borgata Terranove, ferma ancora a 0 punti, sconfitta per 4-0 in casa dal Salemi. Terzultimo invece, il Città di Villabate che perde in casa 1-0 contro il Cianciana.

 

Girone B

La testa del girone B è ancora molto incerta ed incompleta, a causa di alcune squadre che ad oggi, hanno una partita in meno. Il Città di Bagheria ed il Nuovo Igea sono i due team in questione, entrambe hanno infatti giocato solo 13 partite, al contrario delle altre concorrenti per il primato, già a quota 14. Il Mazzarà fa parte di quest’ultimo gruppo e, in questo momento, è quello che si trova in prima posizione, a 33 punti, arrivatoci grazie alla vittoria casalinga per 2-0 contro il S. Agata. Alle spalle ha proprio il Città di Bagheria che, vincendo per 1-0 nel campo del Valle del Mela, terzultimo, si porta a meno 1 dal primo posto, quindi potenzialmente primo. In terza posizione, il Tiger, mantiene la corsa delle altre, vincendo 1-0 nel difficile campo del Città di Casteldaccia, arrivando a quota 31. A pari merito c’è il Nuovo Igea, vincitore per 1-3 nel campo del Montemaggiore.

In fondo, l’Aquila, ultimo, vince lo scontro diretto contro il Collesano, penultimo, per 1-0, riuscendo a portarsi a meno 3 proprio da questi ultimi.

 

Girone C

Nel girone C, l’Aci S. Antonio Ambrosiana commette il primo vero passo falso della stagione, pareggiando in casa del Piero Mancuso, ultimo in classifica, per 1-1, facendosi recuperare 2 punti fondamentali in chiave promozione. Lo Sporting Viagrande, secondo in classifica, vince infatti in casa per 1-0 ai danni del Belpasso, portandosi a 28 punti, meno 1 dal primato. Il Villafranca Tirrena, terzo, vince in trasferta per 3-2 contro il Calcio Aci S. Filippo, rimanendo comunque ad un certa distanza (5 punti) dalle prime due.

Diametralmente opposte alle prime tre abbiamo, dall’ultima a salire: il Piero Mancuso, che come già detto ha ottenuto un preziosissimo punto in casa, il Gravina, sconfitto 1-0 in casa dal San Gregorio, ed infine il Real S. Venerina, sconfitto in casa del Fiumefreddese per 1-0.

 

Girone D

Anche nell’ultimo girone del campionato Promozione, quello D, la prima in classifica ha una brutta caduta in trasferta, molto peggiore di quella sopra citata: la Leonfortese perde per 5-2 in casa dell’Agira Nissoria, terzultima in classifica; fortuna vuole, però, che il Gymnica Scorda, secondo, perda pure in trasferta, contro il S. Sebastiano per 1-0, così come l’Atletico Gela che, al contrario della precedente, riesce quantomeno a pareggiare 2-2 contro il Virtus Ispica.

Il Paternò 2011 rimane ancora ultimo in classifica, fermo a quota 9, a causa anche della pesante sconfitta subita in casa per 3-0 contro il Santa Croce. L’Or.sa pareggia 1-1 in casa dell’Enzo Grasso, allungando ulteriormente la distanza tra se ed il fanalino di coda.

 

Il campionato Eccellenza, di categoria superiore a quello Promozione, va di pari passo, essendo arrivato alla 14a giornata. Vediamo cos’è successo nei due gironi.

 

Girone A

L’Akragas Città dei Templi, sempre stata in prima posizione fino a questo momento, pareggia 0-0 contro la Parmonval, facendosi così superare sia dal Ribera, uscito vittorioso per 2-0 in casa contro il Riviera Marmi, sia dall’Alcamo, che ha vinto per 1-0 nel campo del Castellamare Calcio. Il Kamarat, inoltre, quarto, recupera due punti che potrebbero portarlo a proiettarsi in posizioni ancora più elevate, grazie alla vittoria per 2-0 in casa del Città di Terrasini, terzultimo in classifica.

In ultima posizione, permane la Palermitana sconfitta 3-0 fuoricasa dall’Audace Città di Monreale, mentre il Folgore Selinunte, penultimo, pareggia 2-2 in casa contro l’Atletico Campofranco.

 

Girone B

In testa alla classifica ormai vi è stabile il Città di Messina continua a vincere, anche sul campo dell’Aquila Caltagirone per 3-0, allontanando sempre di più il Ragusa Calcio che, dopo il pareggio della scorsa giornata, ottiene nuovamente un misero punto contro il Modica Calcio, terzultimo (0-0). Nonostante questo rallentamento, il Città di Vittoria continua ad essere troppo lontano, 7 punti di distacco, anche se la vittoria contro il Comiso in casa per 1-0 aiuta sicuramente a sollevare il morale.

In basso alla classifica, l’Enna ne prende 4 dal Taormina, rimanendo così ad un solo punto, così come il Leonzio, sconfitto col medesimo risultato dal Misterbianco.

 

Infine, la serie D è due partite avanti rispetto alle due serie minori. La 16a giornata non ha però portato grandi cambiamenti. Vediamo i risultati più importanti.

 

Il Calcio Acri, primo, vince per 1-0 contro l’Acireale Calcio, terzultimo, in casa, portandosi a 29 punti, più 1 dall’Hinterregio, vincitore del match in casa del Nissa, ultimo, per 4-1. Lo Sportclub Marsala pareggia invece 0-0 in casa del Cittanova Interpiana.

 


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]