Augusta e il campo di padel, botta e risposta Comune-Scavone «Assessore vittima di un colpo di sole». Replica: «Toni volgari»

Assume i contorni del botta e risposta la questione del campo da padel – costo 75mila euro – che il Comune di Augusta vorrebbe realizzare negli spazi esterni di un istituto scolastico. Una spesa in cui rientrerebbero 50mila euro provenienti da fondi regionali per «promuovere azioni inclusive nei confronti dei migranti». Su questo aspetto vuole vederci chiaro l’assessore regionale alla Famiglia e alle Politiche sociali Antonio Scavone che ha avviato un accertamento e un eventuale atto ispettivo al Comune dopo la pubblicazione di un approfondimento di MeridioNews.

Il municipio, dal canto suo, ha già indetto una conferenza stampa per lunedì 4 luglio ma ha anche replicato con un duro comunicato. Scavone viene bollato come «male informato» e colpevole di «un grave scivolone istituzionale», forse dovuto a «un colpo di sole». L’esponente del governo regionale guidato da Nello Musumeci viene accusato anche di non avere «resistito alla tentazione di infliggere al sindaco di Augusta la penitenza verosimilmente legata a mancati accordi elettorali in vista delle elezioni regionali». Il municipio sostiene anche di avere inviato «alla Regione il programma di impiego dei fondi stessi» e di non avere ricevuto nessun rilievo in merito. Dettaglio che implicherebbe il via libera all’operazione per la realizzazione della struttura sportiva. 

Poco dopo il comunicato del Comune è arrivata la replica dell’assessore Scavone, che bolla come «scomposta» la reazione nei suoi confronti, segno di «profonda inquietudine». «Mi colpisce molto che il sindaco Giuseppe Di Mare – spiega Scavone – che conosco come persona educata, reagisca al nulla con toni così esagerati e perfino volgari, sicuramente molto poco istituzionali. E il nulla è l’accertamento che l’assessore regionale ha chiesto agli uffici riguardo alla veridicità di quando dichiarato dal consigliere comunale di Augusta, Giancarlo Triberio, e riportato stamane dalla testata giornalistica Meridionews. Se le risorse sono correttamente utilizzate sul piano politico-amministrativo e nel rispetto delle finalità per cui sono state assegnate, non si comprende una tale smisurata reazione, che viene da un sindaco che dovrebbe mantenere la serenità di chi sa di aver agito bene».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento