Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Scala dei Turchi, individuati gli autori dell'atto vandalico
Carabinieri hanno analizzato le riprese delle telecamere

Da quando la scogliera è stata imbrattata con ossido di ferro in polvere, la procura ha aperto un'inchiesta per danneggiamento di bene con valore paesaggistico. Gli inquirenti hanno individuato un furgone con a bordo i due responsabili. Guarda il video

Redazione

La procura di Agrigento ha individuato gli autori del danneggiamento alla Scala dei Turchi. La scogliera di marna bianca che, sabato scorso, è apparsa imbrattata con ossido di ferro in polvere di colore rosso sangue. «Un colpo al cuore», come l'hanno definita sia la sindaca Sabrina Lattuca che i giovani volontari che si sono impegnati per ripulire, che è stato sanato nel giro di 24 ore. La procura aveva subito aperto un'inchiesta a carico di ignoti per danneggiamento di bene avente valore paesaggistico

I carabinieri della compagnia di Agrigento hanno acquisito le immagini le immagini delle telecamere già attive sul posto per il progetto Bess dell’università di Messina - che le usa come strumenti per studiare parametri metereologici e visivi delle spiagge - e hanno acquisito informazioni sulla vendita del prodotto usato per l'imbrattamento facendo perquisizioni e verifiche fra Agrigento, Realmonte, Favara e Porto Empedocle. Così sono arrivati a individuare due responsabili che sono due uomini di mezza età di Favara.

I filmati hanno permesso di accertare che un furgone, un Ford Transit, è arrivato di sera alla Scala dei Turchi. Da quel mezzo sono scese due persone trascinando dei sacchi con dentro la polvere di ossido di ferro. Dall'analisi delle immagini, i carabinieri sono riusciti ad acquisire il numero di targa del furgone. I sospetti si sono subito concentrati su un uomo di Favara, già noto per danneggiamenti simili. Il furgone è stato rintracciato a Favara e durante l’ispezione sono state trovate tracce di polvere di ossido di ferro. Dalle perquisizioni di alcuni magazzini sono stati rinvenuti guanti sporchi della stessa polvere e ulteriori prove inequivocabili

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×