Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Strage di Ravanusa, dieci avvisi di garanzia a ItalGas
Atto dovuto in attesa dell'esame irripetibile di parte

L'inchiesta coordinata dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e dall'aggiunto Salvatore Vella, è stata avviata per i presunti reati di omicidio plurimo colposo e disastro colposo

Redazione

Svolta nell'inchiesta sulla strage di Ravanusa, nell'Agrigentino. La procura ha notificato dieci avvisi di garanzia ai vertici regionali e nazionali di ItalGas Reti, la società che gestisce la fornitura del gas nel Comune agrigentino. Un atto dovuto in vista di un esame irripetibile che si farà il prossimo 4 gennaio in via Trilussa, nel luogo dell'esplosione costata la vita a nove persone, tra cui una donna al nono mese di gravidanza. L'inchiesta per omicidio plurimo colposo e disastro colposo è coordinata dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio e dall'aggiunto Salvatore Vella.

Secondo la procura al lavoro dallo scorso 12 dicembre «l'esplosione è stata prodotta da una bolla o camera di metano innescata da una casuale scintilla», aveva spiegato nei giorni scorsi il procuratore capo Patronaggio. «Si sta cercando di ricostruire la dinamica dell'esplosione e del successivo propagarsi della palla di fuoco e dell'onda d'urto - aveva detto il procuratore - Viceversa, sul come e sul perché si sia creata la bolla, e perfino sul punto esatto dove la stessa si sia creata (al momento localizzata al di sotto o in adiacenza della abitazione del civico numero 65 di via Trilussa), permangono dubbi che saranno sciolti dalle investigazioni tecniche e di polizia giudiziaria in corso». 

Martedì, dunque, le ruspe scaveranno sotto le macerie del palazzo per cercare di capire se e quanto la rete del metano era stata danneggiata e se un eventuale deterioramento sia stato dovuto alla mancata manutenzione della rete. La procura ha nominato i tre medici legali che eseguiranno le autopsie sui corpi delle vittime. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×