Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Caso Denise Pipitone, a processo la magistrata Angioni
È accusata di false dichiarazioni al pubblico ministero

È stata fissata per il prossimo 23 dicembre la prima udienza del processo per l'ex pm che per prima indagò sulla scomparsa della bambina da Mazara del Vallo. Le accuse sui depistaggi nell'inchiesta di 17 anni fa non hanno trovato riscontro

Marta Silvestre

Andrà a processo per false dichiarazioni al pubblico ministero l'ex pm di Marsala Maria Angionila magistrata che per prima indagò sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina sparita l'1 settembre del 2004 da Mazara del Vallo (Trapani), che adesso è giudice del lavoro a Sassari, in Sardegna. A decidere il rinvio a giudizio per Angioni è stata la procura di Marsala che ha disposto la citazione davanti al tribunale in composizione monocratica. La prima udienza del processo è stata fissata per il 23 dicembre. 

L'ex pm era stata stata sentita a sommarie informazioni, come testimone, dalla procura di Marsala, dopo avere parlato pubblicamente di depistaggio dell'inchiesta di 17 anni fa sulla scomparsa della bambina, di connivenze delle forze dell'ordine e di falle gravissime negli accertamenti svolti all'epoca. Convocata dalla procura, Angioni ha confermato le accuse lanciate in tv. Le circostanze riferite dall'ex pm, su cui i colleghi marsalesi hanno indagato per settimane, però, non hanno trovato nessun riscontro. Da qui l'incriminazione per false dichiarazioni al pm cui è seguita una nuova convocazione in procura, questa volta in veste di indagata e con un avviso di garanzia

Angioni aveva chiesto di essere risentita dalla procura di Marsala, ma poi non si è presentata. All'inizio di luglio, l'ex pm ha reso noto di avere «depositato due denunce per reati gravi, in relazione a tutto quanto avvenuto circa la mia posizione processuale». Indagati per lo stesso reato anche i due turisti che avevano raccontato di avere visto Denise affacciata da una porta vicino alla reception dell'hotel Ruggero II (quello dove all'epoca lavorava Corona) e di avere sentito la frase "Ma proprio qui la dovevi portare?". La procura ha accertato che questo racconto, arrivato a 17 anni di distanza, è falso

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×