Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Piazza Armerina, tre arresti per rissa in centro
Pugni e calci per 15 minuti davanti a un bar

I fatti risalgono al mese scorso, adesso sono state eseguite le misure cautelari dai carabinieri. Il litigio è andato avanti senza che nessuno allertasse e richiedesse l'intervento delle forze dell'ordine

Redazione

Foto di: djedj

Foto di: djedj

Tre arresti per rissa a Piazza Armerina. I carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di un 35enne, un 26enne e un 23enne. Per due di loro c'è l'aggravante di avere agito mentre erano sottoposto alla sorveglianza speciale, il terzo è invece accusato anche di lesioni personali.

I fatti sono accaduti il 7 febbraio nella zona antistante un bar del centro dell'Ennese. La ricostruzione della rissa è stata possibile grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza di un negozio e dai racconti dei testimoni oculari. Intorno alle 17 due degli arrestati avevano una lite a cui poco dopo si aggiungeva il fratello di uno dei contendenti. Ad avere la peggio è stato uno dei fratelli colpito da un calcio in faccia che gli ha causato la frattura della mandibola.

La rissa è andata avanti per 15 minuti senza che nessuno allertasse le forze dell'ordine. Dalle indagini, si è scoperto che all'origine dell'aggressione c'era stato un altro scontro avvenuto la sera prima.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×