Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Mascherine, all'aperto non è sempre obbligatorio
Razza: «In luoghi non affollati non è necessaria»

Una nota dell'assessorato regionale alla Salute chiarisce i contenuti dell'articolo 23 dell'ultima ordinanza firmata da Nello Musumeci. In un primo momento la misura sembrava più restrittiva rispetto all'ultimo Dpcm del premier Conte

Redazione

«È obbligatorio nei luoghi pubblici e aperti al pubblico l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca». La frase è contenuta all'articolo 23 dell'ultima ordinanza regionale, firmata da Nello Musumeci sulla scia del Dpcm del premier Giuseppe Conte per disciplinare la riapertura delle attività nell'isola in quella che è stata definita la fase 2/b dell'emergenza Covid-19. Un obbligo che a molti è sembrato eccessivo rispetto alle linee guida statali sull'uso del dispositivo di protezione individuale nei luoghi all'aperto. 

Nel pomeriggio una nota dell'assessorato regionale alla Salute chiarisce il quadro. «Va specificato che qualora un cittadino si trovasse per strada da solo o comunque ben distanziato da altri soggetti, l'uso del dispositivo di protezione non è obbligatorio, ma resta l'obbligo di averlo sempre con sé», si legge in una nota. 

«L'uso della mascherina, oltre che un dispositivo di protezione personale, è un segno di rispetto per le persone che ci circondano - continua la nota -. Portarla sempre con sé, anche nei luoghi all'aperto, e indossarla quando non si può garantire una distanza interpersonale idonea a proteggere dal rischio del contagio, è un obbligo». Per chi fosse alla ricerca di esempi sarà necessario indossarla «nei mercati, nelle strade affollate e in qualsiasi spazio in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza».

Resta confermato che quando si svolge l'attività motoria non c'è bisogno di indossare alcuna copertura; l'obbligo infine non è previsto per i bambini di età inferiore ai sei anni e per chi ha disabilità che ne rendano incompatibile l'uso.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews