Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Indagine sull'estrema destra, numerose perquisizioni
L'operazione Ombre nere della Dda di Caltanissetta

Parte da Enna ma si estende in tutta Italia un'indagine su soggetti legati all'estrema destra. Stamattina la polizia di Stato sta eseguendo in varie città numerose perquisizioni. Tra gli indagati un pluripregiudicato ndranghetista referente di Forza Nuova

Redazione

Parte da Enna ma si estende in tutta Italia un'indagine su gruppi dell'estrema destra che riguarda anche soggetti di Forza Nuova e un affiliato alla 'ndrangheta che del partito neofascista sarebbe refente sul territorio in cui viveva. Stamattina la polizia di Stato sta eseguendo in varie città numerose perquisizioni. Le indagini svolte dalla Digos di Enna con il coordinamento della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, sono dirette dalla Procura Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo di Caltanissetta.

In particolare sono 20 i decreti di perquisizione domiciliare nei confronti di 19 estremisti, eseguiti dalla Digos di Enna nei confronti di altrettanti estremisti di destra indagati per costituzione e partecipazione ad associazione eversiva ed istigazione a delinquere. Volevano costituire un movimento d'ispirazione apertamente filonazista, xenofoba ed antisemita denominato Partito Nazionalsocialista Italiano dei Lavoratori. Alcuni degli accusati avevano anche fatto riferimento alla disponibilità di armi ed esplosivi e avevano condotto attività di reclutamento attraverso i propri account social.

L'inchiesta, avviata da circa due anni, è coadiuvata dagli omologhi uffici di Siracusa, Milano, Monza Brianza, Bergamo, Cremona, Genova, Imperia, Livorno, Messina, Torino, Cuneo, Padova, Verona, Vicenza e Nuoro. I 19 decreti di perquisizione domiciliare, nell'ambito dell'operazione Ombre Nere, sono stati emessi dalla Procura Distrettuale di Caltanissetta d'intesa con la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo. 

Tra le persone coinvolte nel tentativo di creazione di un partito filonazista e antisemita c'è anche un pluripregiudicato calabrese, ex legionario ed esponente di spicco della 'ndrangheta, con un passato da collaboratore di giustizia e già referente di Forza Nuova per il ponente ligure.

Gli indagati coinvolti avevano anche creato una chat chiusa denominata Militia, finalizzata all'addestramento dei militanti. Il gruppo cercava anche di accreditarsi in diversi circuiti internazionali avviando contatti con organizzazioni di rilievo come Aryan Withe Machine - C18 (gruppo che ha dei riferimenti ai Combattenti di Adolf Hitler ed è espressione del circuito neonazista Blood & Honour inglese) ed il partito d'estrema destra portoghese Nova Ordem Social

È stata anche verificata la partecipazione di alcuni componenti alla Conferenza Nazionalista svoltasi lo scorso 10 agosto a Lisbona con l'obiettivo di creare un'alleanza transnazionale tra i movimenti d'ispirazione nazionalsocialista di Portogallo, Italia, Francia e Spagna. In quell'occasione, un'indagata era stata anche relatrice, distinguendosi per un intervento dall'accesa retorica antisemita.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews