Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Gregoretti, aperta un'inchiesta su carenze nell'assistenza 
Periti salgono a bordo. «Verificare le condizioni sanitarie»

L'iniziativa è stata presa dal procuratore capo di Siracusa Fabio Scavone. A bordo anche un carabiniere del Nas. Prosegue intanto il braccio di ferro tra Salvini e l'Ue, mentre il Garante nazionale delle persone private della libertà ha scritto alla guardia costiera

Redazione

Foto di: wltv

Foto di: wltv

La procura di Siracusa ha deciso di inviare tre consulenti a bordo della nave Gregoretti della guardia costiera, ferma da giorni nel porto di Augusta con a bordo oltre un centinaio di migranti. Ad annunciare la decisione è stato il procuratore capo Fabio Scavone. «Stiamo verificando le condizioni igienico sanitarie della nave e naturalmente quelle delle persone a bordo», ha dichiarato. 

L'accertamento segue l'apertura di un fascicolo per carenze nell'assistenza sanitaria, anche se al momento non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati. «Dopo tanti giorni, occorre capire quale sia la situazione e se ci sono migranti le cui condizioni non consentono più di stare sulla nave», ha aggiunto Scavone. I consulenti, tra i quali un carabiniere del Nas, dopo l'ispezione riferiranno al procuratore capo.

L'imbarcazione militare della guardia costiera italiana finora non ha ricevuto l'ok allo sbarco da parte del ministero degli Interni, per via dell'ennesimo braccio di ferro con l'Ue deciso dal ministro Matteo Salvini con l'obiettivo di spingere gli altri Paesi a dichiararsi disponibili ad accogliere parte dei migranti a bordo. Stamattina, da Roma è arrivata la notizia di alcune trattative sulla redistribuzione. Ieri il Viminale ha concesso di scendere dall'imbarcazione soltanto ai 15 minori presenti a bordo. 

Intanto il Garante nazionale delle persone private della libertà Mauro Palma ha inviato una lettera al comandante generale della guardia costiera Giovanni Pettorino, chiedendo di «ricevere urgentemente informazioni sulle loro condizioni e sulle circostanze del negato sbarco».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews