Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Chiaramonte, sequestrata cava di calcarenite

Redazione

I Carabinieri del NOE di Catania, nella prosecuzione delle attività di controllo nel settore delle cave predisposta dal Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale, hanno proceduto a effettuare nuove attività ispettive in provincia di Ragusa ove è stata sottoposta a controllo una cava di calcarenite sita in contrada Coniglio di Chiaramonte Gulfi. 

All’atto della verifica è emerso che la Ditta che esercitava l’attività estrattiva, pur essendo dotata dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata nell’anno 2016 dai competenti uffici della Provincia Regionale di Ragusa, di fatto esercitava abusivamente l’attività di frantumazione non essendo mai stata comunicata la messa in esercizio dell’impianto. 

La verifica tecnica dell’area dell’impianto di frantumazione ha evidenziato, infatti, che mancava totalmente, per non essere mai stato istallato, l’impianto di abbattimento delle polveri, che, difatti, sono state notate essere costantemente presenti in grande quantità per tutta l’area della cava e zone circostanti con pregiudizio dell’ambiente e, in particolare, della stessa salute dei lavoratori presenti, “costretti”, loro malgrado, ad operare in ambiente costantemente invaso da polveri sottili. 

Sono state rilevate altre gravi carenze nel settore della sicurezza e della prevenzione degli infortuni dell’impianto che è stato posto sotto sequestro. Il sequestro è stato convalidato dall’Ufficio del Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Ragusa su parallela richiesta del Magistrato di Turno. Il titolare dell’impianto di cava, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Ragusa.

(Fonte: nucleo operativo ecologico carabinieri di Catania)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews