Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa, dipendenti costretti a restituire metà stipendio
Sei a processo dopo le denunce. «Basta tacere e soffrire»

A settembre inizierà il processo che vede alla sbarra i titolari dell'azienda che gestisce un distributore di benzina e un bar in un paese a sud di Siracusa. «So che il mio caso non è isolato, bisogna denunciare», racconta una delle lavoratrici vessate

Salvo Catalano

«So che il mio non è un caso isolato, che il mercato del lavoro in Sicilia a volte funziona così, ma bisogna denunciare, non tacere e restare a soffrire». Barbara è una dei tre dipendenti che quattro anni fa si sono rivolti ai carabinieri del nucleo ispettorato del Lavoro di Siracusa per denunciare il trattamento subito dal titolare di un distributore di benzina della Esso in un paese nel sud della provincia. Costretti a lavorare otto o più ore al giorno per 500-600 euro, a fronte però di una busta paga di 1200. Sulla carta infatti era tutto regolare: contratti full time a tempo indeterminato, ma i titolari avrebbero imposto ai lavoratori di scambiare gli assegni in banca e di restituire metà dello stipendio. 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.