Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani, 33enne evade dal carcere durante ora d'aria
«In quell'area anziché 4 poliziotti, ce n'era solo uno»

Ancora da chiarire come è stato possibile che Luca Leke, che stava scontando la pena per furto aggravato, sia riuscito a scappare. Lo aveva già fatto un anno fa a Civitavecchia. Il sindacato denuncia la mancanza di personale

Pamela Giacomarro

Rocambolesca evasione dal carcere Pietro Cerulli di Trapani. Luca Leke, 33enne di origini albanesi che stava scontando una pena per furto aggravato, avrebbe approfittato dell’ora d’aria per darsi alla fuga. Non è chiara la dinamica dell’evasione, ma adesso è caccia all’uomo. 

Gli agenti della polizia penitenziaria stanno scandagliando la città alla ricerca del 32enne che già lo scorso anno era riuscito a evadere dal carcere di Civitavecchia assieme a un connazionale. «Stiamo assistendo a un’emergenza carceri senza precedenti ed è arrivato il momento che il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si attivi con misure urgenti e definitive», è il duro commento di Alessandro De Pasquale, presidente del del Sippe, sindacato di polizia penitenziaria. 

«In questi giorni - aggiunge - abbiamo anche manifestato nel carcere di Trapani proprio per la forte carenza di personale; è inammissibile affidare a un agente un’area dalla quale sarebbe evaso il detenuto, che in realtà dovrebbe essere controllata da almeno quattro poliziotti. A Trapani occorrono almeno quaranta agenti. Non è possibile governare le carceri improvvisando, ma occorrono strategie e investimenti sul sistema penitenziario italiano».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.