Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Gela, cos'è successo al mercatino e il bilancio dei feriti
I cinque in codice rosso trasferiti a Palermo e Catania

A mezzogiorno un'esplosione su un furgone adibito a rivendita di polli ha scatenato il panico nel mercatino vicino alla stazione. In totale 14 persone sono state ricoverate, cinque sono molto gravi. Ecco quello che si sa al momento. Guarda video e foto

Salvo Catalano

Fiamme, urla, tanta paura e una nuvola di fumo nero visibile da tutta la città. Il bilancio dell'esplosione al mercatino vicino alla stazione che intorno a mezzogiorno ha sconvolto Gela è molto pesante: i vigili del fuoco parlano in totale di 20 persone coinvolte, 14 feriti sono stati ricoverati in ospedale, di questi cinque sono molto gravi in codice rosso e sono stati trasferiti o sono in via di trasferimento in elisoccorso all'ospedale Civico di Palermo (quattro) e al Canizzaro di Catania (uno). Stando a fonti sanitarie, si tratta di quattro donne, di cui una 32enne all'ottavo mese di gravidanza, e di un ragazzo di 16 anni. 

A esplodere è stata una bombola di gas in un furgone adibito a rivendita di polli allo spiedo. I vigili urbani hanno accertato che l'ambulante ha una regolare licenza per svolgere la sua attività nel mercatino che ogni settimana riempie via Madonna del Rosario, vicino alla stazione centrale. Le certezze finiscono qui: su tutto il resto saranno le indagini aperte dalla Procura di Gela e affidate alla polizia a fare chiarezza. 

Dei cinque feriti con codice rosso, due, con ustioni su oltre il 65 per cento del corpo, sono stati trasferiti immediatamente nei reparti grandi ustioni del Civico e del Cannizzaro. Nelle ore successive si è provveduto anche al trasferimento degli altri tre feriti più gravi. Altre nove persone sono ricoverate in codice giallo all'ospedale di Gela, nessuno di loro è in pericolo di vita, ma due potrebbero essere portate in altre strutture. «La macchina dell'emergenza si è attivata subito e ha funzionato bene», sottolinea il sindaco Lucio Greco. 

Nel mercatino si sono vissuti momenti di panico e grande paura: alcuni testimoni hanno riferito di avere visto diverse persone fuggire con gli abiti in fiamme, prima di essere soccorse. Mentre gli ambulanti più vicini al luogo dell'esplosione sono scappati cercando di portare via il più rapidamente possibile le loro merci. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×