Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sea Watch, Viminale fa sbarcare 18 persone a Lampedusa
Autorizzazione valida per bimbi con genitori e un disabile

Il ministero degli Interni ha dato l'ok per fare scendere dalla nave 18 persone. Intanto arriva la notizia dell'apertura di un fascicolo da parte della procura di Agrigento. L'ong: «Nessuno ci ha indicato come porto sicuro la Tunisia, fatta la rotta meno vessatoria»

Redazione

Ok allo sbarco, ma solo per «i bambini accompagnati e un uomo in precarie condizioni di salute». La comunicazione arriva dal ministero degli Interni e riguarda la situazione della nave dell'ong tedesca Sea Watch ferma davanti alle coste di Lampedusa, con 65 persone a bordo, dopo averle salvate nel Mediterraneo. Sulle motovedette della guardia costiera saliranno dunque sette bambini con i genitori, sette madri e tre padri. Oltre a un uomo disabile. 

Intanto arriva la notizia dell'apertura di un fascicolo a carico di ignoti da parte della procura di Agrigento. Sull'isola delle Pelagie si trova in queste ore il procuratore aggiunto Salvatore Vella, che ha interrogato l'armatore della Mare Jonio, la nave dell'ong italiana Mediterranea saving humans

Nel frattempo la portavoce italiana della ong tedesca Giorgia Linardi fa sapere che l'imbarcazione non ha avuto indicazioni di dirigersi verso la Tunisia. «Non abbiamo ricevuto alcuna indicazione di un porto sicuro in Tunisia». Linardi ha anche aggiunto che per un giorno e mezzo l'equipaggio non ha ricevuto alcun coordinamento da parte degli Stati interessati ed è per questo che il comandante «ha deciso di assumere la rotta meno vessatoria per le persone a bordo e quella intimatagli dalla motovedetta libica che ci ha approcciato ieri all'alba. Una rotta - aggiunge Linardi - che coincide inoltre con quello che costituisce il porto sicuro più vicino al luogo in cui è avvenuto il soccorso».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×