Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

La nave Mare Jonio riparte dopo il dissequestro
«Se incontreremo altri barconi li soccorreremo»

Partirà domani da Marsala l'imbarcazione della ong Mediterranea saving humans. A bordo non ci saranno il comandante Piero Marrone e il capo missione Luca Casarini che sono indagati. «La seguiremo da terra per rispetto dell'inchiesta»

Marta Silvestre

Foto di: Mediterranea saving humans

Foto di: Mediterranea saving humans

La nave Mare Jonio dell'associazione Mediterranea saving humans torna in mare. Partirà domani da Marsala per una nuova missione di ricerca e soccorso nel Mediterraneo. È il primo viaggio dopo che l'imbarcazione era stata posta sotto sequestro (e poi dissequestrata) dalla procura di Agrigento a seguito del salvataggio, a 46 miglia dalla costa libica, di 49 migranti e il successivo approdo al molo di Lampedusa. A bordo non ci saranno il comandante Pietro Marrone e il capo missione Luca Casarini, che sono indagati con l'ipotesi di reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

«La seguiremo da terra. Per rispetto dell'inchiesta - spiega Casarini - preferiamo restare a disposizione della magistratura. Ma siamo sereni, non abbiamo nessun problema. È qualcun altro - aggiunge - che deve preoccuparsi di finire indagato. Noi siamo sicuri di avere agito con serenità e secondo le leggi che qualcun altro, invece, ha violato». Lo scorso marzo, a meno di 48 ore da quando era salpata per la prima volta, l'imbarcazione battente bandiera italiana si era imbattuta in un gommone in avaria che imbarcava acqua. A bordo 49 migranti, di cui 12 si erano dichiarati minorenni. Alla richiesta di un porto sicuro, il ministro dell'Interno Matteo Salvini aveva risposto che «i porti erano e rimangono chiusi» e che i migranti «in Italia con il mio permesso non mettono piede». 

Adesso, la nave della ong è pronta per un nuovo viaggio. «Se nei prossimi giorni dovesse effettuare un nuovo intervento di soccorso - afferma il capo missione - faremo come l'ultima volta perché rispettiamo le convenzioni internazionali e la necessità di dare un porto sicuro ai salvati. La Libia non lo è». Alla vigilia della nuova partenza in mare, Casarini ha raccontato anche di avere incontrato nei giorni scorsi l'arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice. «Gli ho raccontato della nostra ultima missione, del salvataggio fatto e lui, come segno di vicinanza, ci ha regalato il libro di Papa Francesco Anch'io sono del Sud con la dedica: "Sono con voi". Lui ci ha detto - racconta l'ex leader dei Disobbedienti - che ogni vita salvata è un inno a Dio, dimostrando che si può provenire da strade diverse ma poi ci si incontra sui valori fondamentali, sul valore della vita umana e sul fatto che non si può restare inermi di fronte alla tragedia del Mediterraneo centrale».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×