Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Avola, 14 rinvii a giudizio tra cui l'ex sindaco Barbagallo
Ex assessori e dipendenti accusati di peculato e truffa

La decisione è arrivata dal giudice per le indagini preliminari di Siracusa. Secondo la procura, l'allora primo cittadino Antonino Barbagallo, tra il 2011 e il 2012, avrebbe utilizzato dipendenti e mezzi comunali per scopi personali

Redazione

Sono quattordici le persone rinviate a giudizio dal giudice per le indagini preliminari di Siracusa. Tra questi l'ex sindaco di Avola, Antonino Barbagallo ed ex assessori e dipendenti del Comune di Avola accusati di peculato e truffa. Secondo la procura l'ex primo cittadino Barbagallo, negli anni 2011 e 2012, avrebbe utilizzato dipendenti e mezzi comunali per eseguire dei lavori nella sua abitazione. L'ex sindaco, inoltre, come riportato dall'Ansa, è accusato di avere utilizzato l'auto blu per motivi personali e di avere dato contributi in denaro ai propri elettori, utilizzando fondi dei Servizi sociali. 

Il gruppo capeggiato dall'ex sindaco avrebbe avuto come obiettivo soddisfare ambizioni personali grazie alla gestione di fondi pubblici. Gli investigatori avrebbero certificato che, in diverse occasioni, gli indagati sarebbero stati responsabili di atti pubblici, fatture e altra documentazione falsi. In altre circostanze, sarebbe stata accertata l’erogazione di finanziamenti in assenza di documenti giustificativi per coprire spese personali.

Riceviamo e pubblichiamo dall'ex assessore al Turismo del Comune di Avola, Simone Libro: 
Il giudice dell'udienza preliminare del tribunale di Siracusa all'udienza del 5 marzo 2019 ha pronunziato e pubblicato mediante lettura del dispositivo la seguente sentenza: dichiara non luogo a procedere nei confronti di Antonino Barbagallo e Francesca Puglisi in ordine al reato al capo h loro ascritto perché il fatto non sussiste. (Reato al capo h: Perché, in concorso tra loro, con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, Puglisi quale capo di gabinetto del sindaco e Barbagallo quale sindaco del Comune di Avola, con abuso della rispettiva qualità e dei loro poteri, costringevano i dipendenti comunali a eseguire lavori presso l'abitazione del sindaco Barbagallo e di Puglisi, senza alcun corrispettivo, utilizzando mezzi e attrezzi del Comune).

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×