Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Scala dei Turchi, Musumeci annuncia la riapertura 
Sindaco: «Non ci credo finché non iniziano i lavori»

È speranzoso ma resta con i piedi per terra il primo cittadino di Realmonte, Calogero Zicari, di fronte alla comunicazione della Regione. I lavori di messa in sicurezza, finanziati con circa 400mila euro, sono già stati aggiudicati e dovrebbero partire a breve

Marta Silvestre

Foto di: Associazione Mareamico

Foto di: Associazione Mareamico

«Ancora poche settimane e l’unico accesso alla spiaggia di Scala dei Turchi a Realmonte, nell’Agrigentino, sarà ripristinato». Chiuso al pubblico dal 16 dicembre del 2017 dopo il crollo di alcuni massi, adesso è il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci - in veste di commissario dell'ufficio contro il dissesto idrogeologico - ad annunciare che «la conclusione dei lavori per la messa in sicurezza del litorale è prevista per fine aprile, in perfetto anticipo sull'apertura della stagione estiva». È speranzoso ma resta con i piedi ben saldati per terra il sindaco di Realmonte, Calogero Zicari: «Fino a quando non iniziano i lavori, io non ci credo». 

Una delibera di giunta regionale dello scorso ottobre ha finanziato con poco più di 400mila euro, tramite una rimodulazione delle risorse del Patto per il Sud, gli interventi per il progetto di messa in sicurezza per Scala dei Turchi. «È stata fatta la gara e, lo scorso 14 febbraio - conferma il primo cittadino a MeridioNews - i lavori sono stati aggiudicati. Dovrebbero iniziare a breve per concludersi al massimo entro un paio di mesi, ma si devono ancora capire i tempi precisi per la realizzazione delle opere». Da effettuare saranno la bonifica del costone roccioso interessato e il distacco delle sue parti instabili, collocazioni di reti paramassi in acciaio, chiodatura di una rete corticale e un sistema di drenaggio dei filoni idrici presenti. A eseguirle sarà la ditta Siles di Policolo, in provincia di Matera, per un importo complessivo di 181mila euro.

Il Comune di Realmonte dopo i problemi per la sicurezza ha emesso un'ordinanza che impedisce il transito. «Adesso lì ci sono ancora le transenne - afferma Zicari -. Ogni settimana dobbiamo ripristinarle non solo per le mareggiate ma, soprattutto, per le persone che non vogliono rinunciare a passare da quell'ingresso pedonale». Su quella che è una delle spiagge simbolo della Sicilia, inoltre, resta ancora il nodo della «proprietà privata», come da cartelli esposti circa tre anni fa. A rivendicarne il possesso è un pensionato del posto. «Il contenzioso con il privato non è ancora finito - conferma il sindaco - ma speriamo che la vicenda possa concludersi in tempi brevi».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews