Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Navigator, Cancelleri frena su ex sportellisti
«Per loro non ci sarà un canale privilegiato»

Dal reddito di cittadinanza, ai sondaggi in calo, fino al governo regionale e alle politiche in tema di flussi migratori. Intervista al deputato cinquestella, che precisa: «Non chiamatele politiche di Salvini, sono scelte di tutto il governo»

Miriam Di Peri

Una riunione fiume, quella di ieri pomeriggio per il gruppo all'Ars del Movimento 5 stelle. In cui, ci tiene a precisare Giancarlo Cancelleri, quello sulla risoluzione proposta da Luca Sammartino in commissione Lavoro «non era che un passaggio, non era neanche all'ordine del giorno». Il nodo è di quelli destinati a fare discutere: è il caso dei circa 1700 ex sportellisti della Formazione professionale in Sicilia che, fino a quando hanno potuto fare il proprio lavoro, svolgevano mansioni assimilabili a quelle dei cosiddetti navigator, la figura professionale individuata da Luigi Di Maio per fare da cuscinetto nel percorso di ingresso e fuoriuscita dal reddito di cittadinanza. Sarà il navigator, infatti, a occuparsi dell'incontro tra domanda e offerta, seguendo i beneficiari del reddito verso una nuova occupazione. E se sembrava che per gli ex sportellisti si fosse aperto uno spiraglio importante, ecco che Cancelleri torna a socchiudere un po' la porta: «Non ci sarà un canale privilegiato per loro, dovranno affrontare la selezione come chiunque altro». E la risoluzione in commissione? «È inutile, non possiamo vendere fumo agli ex sportellisti».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×