Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Palma di Montechiaro, ucciso a colpi di pistola
In stato di fermo il cognato e il suocero dell'uomo

Ignazio Scopelliti, di 45 anni, è stato freddato stamattina in pieno centro storico. Secondo le prime ricostruzioni sarebbe stato solito picchiare i figli e la moglie che si era rivolta ai carabinieri

Irene Milisenda

A Palma di Montechiaro questa mattina un uomo di 45 anni, Ignazio Scopelliti, è stato ucciso con due colpi di pistola. È successo intorno alle 11 in via Palladio, pieno centro storico. Sul posto i carabinieri che hanno già portato in caserma alcune persone. Risultano in stato di fermo il cognato e il suocero della vittima. 

Stando alle prime ricostruzioni, Scopelliti avrebbe avuto problemi legati al gioco d’azzardo e sarebbe stato solito maltrattare e picchiare i figli e la moglie Lucrezia Burgio. La donna si era già rivolta al proprio avvocato e ai carabinieri per porre fine a questa situazione. Il fascicolo d’inchiesta è coordinato dalla sostituta procuratrice Emiliana Busto.

Scopelliti, più volte è stato denunciato per violenza nei confronti della moglie e pare che i due fermati, il cognato e il suocero, avrebbero fino a ieri sera sporto denuncia nei suoi confronti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×