Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

I temi preferiti dai lettori di Meridio nel 2016
Dal Sud che si svuota alla lotta sull'arancin-

In ogni giornale c'è una classifica che solitamente rimane segreta: quella fatta dagli utenti, composta dagli articoli che sono stati maggiormente cliccati. Ecco la nostra negli ultimi dodici mesi: dall'emigrazione dei giovani al Muos, passando per trivelle, salute dei cittadini e alcuni fatti di sangue

Redazione

Foto di: Dafne Cholet

Foto di: Dafne Cholet

Ci sono notizie che si impongono per la loro rilevanza, i tradizionali fatti più importanti dell'anno. Ma in ogni giornale c'è anche una classifica che solitamente rimane segreta: quella fatta dai lettori, gli articoli che sono stati maggiormente cliccati. Si dice che è da questo elenco che si ricava una fotografia del pubblico di un quotidiano, e un po', del giornale stesso. 

La redazione di MeridioNews ha deciso di rendere pubblica la classifica delle notizie che gli utenti hanno letto di più durante il 2016. Ci sono i grandi temi: i giovani meridionali e l'emigrazione in cima alla lista, con i dati dello Svimez (l'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno) a certificare un costante e preoccupante depauperamento delle migliori risorse umane nelle Regione del Sud; e ancora l'ambiente, con il referendum sulle trivelle e il Muos di Niscemi, l'impianto statunitense per le telecomunicazioni militari passato in meno di due anni da una situazione di sequestro all'essere pienamente operativo

C'è soprattutto tanta cronaca. Non solo, come capita spesso, legata a fatti di sangue o a personaggi conosciuti, ma anche quella che va a braccetto con la salute dei cittadini: è il caso dell'allarme per la diffusione del carbonchio tra i capi di bestiame dell'Etna e dei Nebrodi, e le difficoltà del personale sanitarionegli ospedali, in alcuni quartieri in particolare esposto a violenze e tensioni logoranti, come dimostra il lungo elenco di aggressioni degli ultimi cinque anni. C'è infine il costume, con le divertenti contese territoriali su due simboli della cucina siciliana: la granita e l'arancino. Temi leggeri senza scadere nella volgarità. Anche di questo a Meridio andiamo orgogliosi.

LA CLASSIFICA

1) Il Sud si sta svuotando, via mezzo milione di giovani. Per diplomati e laureati più facile lavorare in Grecia

2) La granita di Messina diventa marchio tutelato. «Altrove in Sicilia è solo ghiaccio aromatizzato».

3) Cari palermitani arrendetevi, si dice arancino. Parola del presidente dell'Accademia della Crusca

4) Catania, motociclista sbanda su cordolo della pista ciclabile. Perde il controllo e sbatte la testa sull'asfalto

5) Catania, Marco il danese arrestato per violenza sessuale. Ricoverata con lesioni gravissime giovane donna

6) Morte di carbonchio 15 mucche tra Bronte e Randazzo. Pochi pericoli per l'uomo, allarme contagio tra i bovini

7) Catania, ospedale Vittorio Emanuele: medica aggredita al pronto soccorso. «Picchiata perché non volevo essere connivente».

8) Trivelle, ecco perché non voterò al referendum. Le motivazioni in otto punti di una giovane geologa.

9) Etna, incidente mortale sulla provinciale 92. Muore centauro, ferito il fratello 14enne

10) Sequestrato il Muos, i carabinieri nella base Usa. Il procuratore: «Ho fatto solo il mio dovere»

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews