Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

No Muos, annullato divieto di dimora ad attivista
Mancano prove della sua presenza negli scontri

Claudio Risitano potrà ritornare a Niscemi. A deciderlo è stato il Tar, che ha revocato il provvedimento preso dalla questura di Caltanissetta. A suo carico non ci sarebbero elementi che ne proverebbero la pericolosità sociale. Né la certezza del suo coinvolgimento nelle tensioni del 2013 e 2014

Redazione

Annullato il divieto di dimora a Niscemi per un attivista No Muos. Il Tar ha revocato il provvedimento che era stato preso, a novembre 2014, nei confronti di Claudio Risitano dalla questura di Caltanissetta. Risitano aveva partecipato ad alcune delle tante manifestazioni contro l'impianto satellitare.

I giudici amministrativi hanno motivato con il «difetto di motivazione» ed l'«eccesso di potere» nonché con la «carenza di istruttoria» l'illegittimità della misura. Stando al Tar, infatti, non ci sarebbero elementi che proverebbero il coinvolgimento di Risitano - verso il quale mancherebbero anche prove della sua pericolosità - nei tafferugli del 9 agosto 2013 e dell'1 marzo 2014.

Tensione che non c'è stata nel corteo di domenica scorsa quando, nel centro della cittadina nissena, gli attivisti di tutta la Sicilia, con la partecipazione anche di una delegazione No Tav della Val Susa, hanno sfilato per protestare contro la pericolosità dell'impianto satellitare e la sentenza con cui, nelle scorse settimana, il Consiglio di giustizia amministrativa ha ribaltato il pronunciamento di primo grado del Tar sulla legittimità delle autorizzazioni che hanno portato alla costruzione delle tre antenne di contrada Ulmo.

Le parabole all'interno della base americana, tuttavia, saranno al centro di un nuovo processo - stavolta penale - che inizierà venerdì prossimo nel Tribunale di Caltagirone. A rispondere di reati ambientali saranno sette persone, tra le quali un dirigente regionale.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×