Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Taormina, rimossi i due ombrelloni al teatro antico
Direttrice: «Era stata un'iniziativa autonoma del bar»

Gli arredi per fare ombra sulla terrazza erano stati posizionati sul corridoio di uno dei monumenti più importanti della Sicilia. «Mai autorizzati. Abbiamo subito disposto di toglierli», spiega l'archeologa Gabriella Tigano, al vertice dell'ente che gestisce il sito

Redazione

I due ombrelloni bianchi comparsi ieri sulla terrazza panoramica del bar sopra il teatro antico di Taormina sono già spariti. Era stata la guida turistica Eddy Tronchet a denunciare a MeridioNews il posizionamento due arredi sul corridoio anulare del monumento e ad annunciare che già oggi avrebbe provveduto a segnalare la cosa alle autorità competenti per chiedere che venissero rimossi. A pensarci, però, è stato direttamente l'ente parco, che gestisce il sito archeologico.

«La loro presenza - chiarisce con una nota Gabriella Tigano, la direttrice del Parco archeologico Naxos Taormina - è riconducibile a una iniziativa autonoma della società di gestione della caffetteria e per la quale il Parco non ha mai ricevuto alcuna richiesta di autorizzazione». Ieri era stato il sindaco di Taormina Mario Bolognari a riferire al nostro giornale che i due ombrelloni sarebbero stati «una soluzione provvisoria per permettere ai clienti di godere di un po' di ombra» e che sarebbe già in cantiere un «progetto definitivo». 

Una iniziativa che non sarebbe stata condivisa dall'ente parco. «Siamo consapevoli del pessimo impatto sul sito e sul paesaggio - precisa ancora l'archeologa Tigano - In ogni caso, l'iter prevede un secondo parere, quello della Soprintendenza dei beni archeologici e culturali di Messina, in quanto il teatro rientra nella zona sottoposta a tutela paesaggistica. Gli ombrelloni, su nostra perentoria disposizione - conclude la presidente dell'ente - sono stati immediatamente rimossi dal concessionario già nella serata di lunedì».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×