Modica, barista aggredito con pistola e coltello
I rapinatori lo hanno attesto vicino l'abitazione

Redazione

Cronaca – È avvenuto venerdì notte nella zona di Modica Alta. Ottocento euro il bottino portato via dagli aggressori. Uno di lui ieri mattina è stato fermato. Si tratta di Theodhori Grabova, 25enne di origini albanesi già destinatario di un provvedimento di espulsione. È stato trovato a casa di un cittadino italiano. Guarda il video

Avrebbero atteso che rientrasse a casa e poi, al momento di aprire il portone, lo hanno spinto a terra puntandogli contro una pistola e un coltello. È accaduto a Modica Alta, la notte tra venerdì e sabato, quando il titolare di un bar della zona è stato aggredito da due persone, che lo hanno costretto a consegnare la somma guadagnata durante la sera. I rapinatori hanno portato via circa ottocento euro, scappando per i vicoli di corso Vittorio Emanuele. 

A denunciare i fatti è stata la stessa vittima. La polizia ha avviato le indagini, che in breve tempo hanno portato a pesanti sospetti su Theodhori Grabova, 25enne di origini albanesi. Sarebbe lui una delle due persone responsabili della rapina. L'uomo, con precedenti per droga, ieri mattina è stato posto in stato di fermo, dopo essere stato trovato a casa di un cittadino italiano. Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno anche trovato le armi usate per compiere l'aggressione. Dagli accertamenti effettuati dalla polizia, è emerso che a carico di Grabova esisteva già un provvedimento di espulsione.