Forte vento causa danni alle serre nel Ragusano
Interventi per alberi abbattuti e pali pericolanti

Valentina Frasca

Cronaca – Le difficili condizioni meteo vanno avanti da ieri pomeriggio. Attivati i presidi della Protezione civile. Nel capoluogo, il sindaco ha chiuso per precauzione i giardini pubblici. Vigili del fuoco al lavoro per rimuovere dalle strade lamiere e cartelloni. «Situazione costante anche nelle prossime ore». Guarda le foto

Come si temeva, nel Ragusano iniziano ad arrivare notizie di serre danneggiate dal forte vento che imperversa da ieri pomeriggio. Dalla nottata la situazione dovrebbe migliorare, ma intanto i vigili del fuoco parlano di alberi abbattuti, lamiere e cartelloni sulle carreggiate, pali della pubblica illuminazione pericolanti. Le più colpite sono le zone costiere, interessate da forti mareggiate dovute al vento intenso, che soffierà per tutta la giornata fino a oltre 70 chilometri orari.

Nelle campagne è la plastica di copertura delle serre a subire i danni più gravi. Non è chiaro quali siano al momento le zone maggiormente colpite, ma stamattina i pompieri si sono concentrati a Scoglitti, frazione marinara di Vittoria. Le chiamate e le richieste di soccorso, comunque, continuano ad arrivare da tutto il territorio. Dal comando provinciale dei vigili del fuoco si raccomanda prudenza e di non uscire di casa se non è strettamente necessario.

Ieri il comune di Ragusa ha attivato il presidio di Protezione civile, che rimarrà operativo anche domani. «Sono stati venti gli interventi effettuati nel corso della mattinata. Chiuse le ville e i giardini comunali. In base alle previsioni, le condizioni meteo rimangono costanti con un picco tra le ore 15 e le ore 17», si legge in una nota del Comune ibleo. L'invito alla cittadinanza è quello di prestare massima attenzione negli spostamenti e a chiamare, per le emergenze, il numero unico 112. Dirottati intanto su Catania i voli diretti all'aeroporto di Comiso.