Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Champions, Orlandina ko a Salonicco
I siciliani in partita solo per metà gara

La squadra biancazzurra cade in Grecia con il punteggio di 79-61. Match combattuto fino all’intervallo lungo, poi il Paok scappa via e diventa imprendibile. Coach Di Carlo: «Sfrutteremo le restanti gare per crescere»

Luca Di Noto

Altro ko per l’Orlandina che, con gli uomini contati, cade in Champions League sul parquet del Paok Salonicco con il punteggio di 79-61. Una sfida combattuta sino a metà gara con il gap che si è poi dilatato dopo l’intervallo lungo. Ai paladini mancavano Ihring e Ikovlev, mentre Atsur e Maynor non erano al meglio e sono stati impiegati per pochi minuti.

La SikeliArchivi entra in campo con il giusto atteggiamento, difende al meglio e si muove bene in attacco. I siciliani si portano sul +6 con il canestro di Atsur che vale il 6-12, poi sfiora il +9 con una tripla di Alibegovic che non entra e il primo quarto si chiude sul 15-18. Nella seconda frazione, i paladini tornano a +6 grazie a Stojanovic, poi i greci cominciano a macinare punti e trovano un parziale di 10-0 ribaltando la situazione e arrivando all’intervallo lungo in vantaggio per 41-35.

L’Orlandina è ancora in partita, ma presto il Paok riesce a scappare con i punti di Katsivelis che valgono il 49-35. I siciliani rispondono con Alibegovic e Stojanovic che riportano i biancazzurri sul -9, poi Salonicco scappa definitivamente chiudendo la terza frazione di gioco sul 62-46. Nell’ultimo quarto, la gara è già decisa, ma Di Carlo gestisce minutaggi e rotazioni dando spazio ad alcuni giovani, tra i quali Donda ha un buon impatto, ma nel finale non c’è nulla da fare e il punteggio finale è di 79-61.

Il coach dell’Orlandina, Gennaro Di Carlo, ha commentato così la gara: «I miei ragazzi hanno fatto bene, considerando la nostra condizione. Venivamo da un brutto momento e avevamo alcuni giocatori infortunati, ma stasera in campo ho visto più disponibilità da parte loro a giocare insieme, sia in attacco che in difesa e Stojanovic ha fatto davvero un gran lavoro per la squadra». Un andamento che in Champions League non è stato dei migliori, ma non è una sorpresa considerando che i siciliani sono una matricola: «Giocheremo le altre partite in Basketball Champions League con lo scopo di migliorare sempre. Siamo una squadra giovane e da queste partite possiamo solo imparare. Penso che con ordine e disciplina raggiungeremo i nostri obiettivi. Ho grande rispetto per il Paok, per quello che rappresenta e oggi abbiamo respirato aria di grande basket».

Paok Salonicco - SikeliArchivi Capo d'Orlando 79-61
Parziali
: 15-18; 41-35; 62-46

Paok Salonicco: Chrysikopoulos 13 (2/3, 2/6, 3/4 tl), Krubally 6 (2/3, 2/2 tl), Koniaris (0/1, 0/2), Tsochlas 3 (0/1, 1/1), Margaritis 6 (2/5, 0/1, 2/2 tl), Zaras 13 (2/2, 3/7), Charalampopoulos 6 (3/3, 0/1), Karamanolis (0/2 da tre), Katsivelis 10 (2/2, 2/3), Jackson 9 (3/3, 3/4 tl), Goss 2 (1/4, 0/2), Jones 11 (2/4, 2/4, 1/2 tl). All.: Ilias Papatheodorou

SikeliArchivi Capo d’Orlando: Galipò, Alibegovic 14 (1/2, 4/9), Maynor, Atsur 6 (3/6, 0/1), Kulboka 11 (1/4, 1/3, 6/6 tl), Laganà 3 (1/3 da tre), Delas 6 (3/10), Wojciechowski 5 (1/3, 1/3), Stojanovic 12 (6/8, 0/1), Ikovlev ne, Donda 4 (2/4, 0/1, 0/2 tl). All.: Gennaro Di Carlo

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×