15

S.Agata Militello, picchia sorella che denuncia
Minacce di morte e schiaffi per banali motivi

Redazione

Cronaca – Un giovane di 27 anni è stato arrestato in flagranza dai carabinieri. Chiamati dalla vittima, i militari dell'Arma lo hanno trovato in evidente stato di ubriachezza. La donna ha raccontato altri episodi di violenza che avevano determinato in lei e nei familiari uno stato di assoggettamento e paura

Nottata movimentata in un quartiere popolare di Sant'Agata di Militello dove i carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato il ventisettenne pregiudicato F.C.A. per maltrattamenti in famiglia continuati.

La segnalazione di aiuto è arrivata alla sala operativa all’una di oggi, da parte di una ragazza in lacrime che chiedeva l’intervento dei carabinieri. E proprio la giovane donna ha atteso sotto casa il loro arrivo. Ha raccontato di essere stata picchiata e minacciata dal fratello all’interno dell’appartamento dei genitori. «Dal racconto emergevano atti di minacce di morte e violenza anche fisica», spiegano i carabinieri. La ragazza ha raccontato che per futili motivi era stata colpita ripetutamente al viso con schiaffi. 

Entrati in casa, i carabinieri hanno trovato in evidente stato di ubriachezza il fratello della vittima, che avrebbe continuato a infierire verbalmente nei confronti della sorella, ribadendo le minacce di morte. Le ire del giovane sono state placate dall’intervento dei militari dell’Arma che lo hanno bloccato condotto in caserma. La sorella ha presentato denuncia e ha raccontato altri episodi di violenza che avevano determinato in lei e nei familiari uno stato di assoggettamento e paura. Per l’uomo sono così scattate le manette.