Regionali, Renzi e Calenda candidano Gaetano Armao Il vice di Musumeci in campo per palazzo d’Orleans

Per un presidente uscente che lascia deluso, attendendendo dalle proprie campagne un’eventuale designazione per il parlamento nazionale, un vicepresidente che scende in campo in rappresentanza del neonato Terzo polo. La campagna elettorale per le Regionali in Sicilia si arricchisce di un nuovo nome. Nel pomeriggio Azione e Italia Viva, i partiti che fanno riferimento a Carlo Calenda e Matteo Renzi, hanno annunciato di avere deciso di schierare Gaetano Armao come proprio candidato a palazzo d’Orleans. 

Armao, che in questi cinque anni è stato assessore all’Economia in quota Forza Italia, ma con rapporti non sempre sereni con i vertici del partitio in Sicilia, nel 2017 sembrava proiettato verso una candidatura in solitaria. Alla fine si decise per il ticket con Nello Musumeci. La notizia arriva poche ore dopo il coro unanime nel centrodestra che ha salutato la designazione di Renato Schifani a guida della coalizione. «Siamo molto grati a Gaetano per aver accettato la candidatura – si legge in una nota di Azione e Iv – La sua è una figura di alto profilo e rappresenta un’offerta di competenza e concretezza per i siciliani mentre sia il centrodestra e il centrosinistra sono alle prese con teatrini, divisioni e veti incrociati. La Sicilia e i suoi cittadini meritano molto di più».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento