Progetto Ebioscart, incontro su innovazione tecnologica e proposta di un piano Marshall per l’agrumicoltura

L’agricoltura in Sicilia è un settore che potrebbe essere traino dell’economia dell’isola, vista la varietà di prodotti dalle particolari proprietà organolettiche, dovute alla presenza del vulcano, ma che deve fare i conti con diverse criticità. Nonostante ciò non mancano le realtà virtuose, progetti sostenibili e proposte per intervenire su circa 70mila ettari di impianti agrumicoli, in parte affetti da fitopatologie, che richiedono una soluzione ungente. Le nuove sfide che deve affrontare il settore agricolo e in particolare il comparto agrumicolo dell’Isola sono state al centro di una visita nel sud ovest etneo dell’assessore all’Agricoltura della Regione Siciliana, Luca Sammartino, a cui, in tale circostanza sono state illustrati gli obiettivi e le attività dell’innovativo progetto Ebioscart, volto alla valorizzazione degli scarti di Opuntia Ficus Indica.

L’assessore è stato accolto negli stabilimenti produttivi dell’azienda partner del progetto, OP La Deliziosa, a Biancavilla, che, specializzata nella commercializzazione di agrumi e prodotti agricoli tra cui anche il ficodindia, ospita al suo interno l’impianto pilota del progetto. EbioScart ha come soggetto capofila il Parco scientifico e tecnologico della Sicilia, e rientra nella sottomisura 16.1 del PSR Sicilia 2014-2020. Ad accogliere l’assessore regionale oltre alla famiglia Bua, titolari dell’azienda, anche il sindaco di Biancavilla Antonino Bonanno, la deputata nazionale Valeria Sudano e Carmelo Danzì, innovation broker del progetto EbioScart. Nel corso della visita è stato illustrato all’assessore il funzionamento degli impianti produttivi ma sono state affrontante anche diverse problematiche che affliggono il settore agricolo e in particolare il comparto agrumicolo e quello ficodindicolo. In primis il costo del lavoro con contributi molto onerosi per le aziende e le difficoltà a reperire mano d’opera specializzata; alti costi di produzione soprattutto per le aziende con impianti vetusti; le sperequazione dei prezzi dell’energia, rispetto a un’attività che è pur sempre energivora. Si è parlato anche della necessità di packaging sempre più rispettosi dell’ambiente.

Proprio dal confronto con gli imprenditori del settore è emersa dall’innovation broker di Ebioscart, Danzì, la proposta per una sorta di piano Marshall per l’agrumicoltura, consistente nell’ammodernamento della base produttiva con cultivar resistenti alle fitopatologie: «Si dovrebbero prendere a modello gli impianti di ultima generazione spagnoli – ha affermato Danzì – utili anche per fronteggiare la tristezza degli agrumi e il malsecco, oltre alle nuove patologie che si affacciano all’interno del nostro areale. Una possibile soluzione potrebbe consistere nell’ammodernamento di oltre 70mila ettari di impianti agrumicoli esposti in parte alla problematica, con cultivar vaccinate o resistenti a queste minacce biotiche. Ciò consentirebbe alle aziende di posizionarsi sul mercato con un prodotto all’avanguardia che sfrutti i punti di forza delle nostre escursioni termiche, con prezzi di mercato competitivi perché competitivi saranno i costi di produzione sostenuti». Proprio a fronte delle difficoltà che segnano il settore agricolo, gli obiettivi a cui punta Ebioscart e quanto finora emerso dalle attività di progetto sono stati riconosciuti come utili modelli per un’agricoltura maggiormente sostenibile. Ebioscart infatti si muove nell’ambito di una economia circolare che restituisce alla terra ciò che dalla terra viene sottratto,  consentendo di ottenere bioprodotti come l’indicaxantina, utili nella cura di malattie come il diabete e l’obesità, o altre sostanze che aprono agli imprenditori nuovi mercati come quello delle cosmesi e delle nutraceutica.


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

L’agricoltura in Sicilia è un settore che potrebbe essere traino dell’economia dell’isola, vista la varietà di prodotti dalle particolari proprietà organolettiche, dovute alla presenza del vulcano, ma che deve fare i conti con diverse criticità. Nonostante ciò non mancano le realtà virtuose, progetti sostenibili e proposte per intervenire su circa 70mila ettari di impianti agrumicoli, […]

L’agricoltura in Sicilia è un settore che potrebbe essere traino dell’economia dell’isola, vista la varietà di prodotti dalle particolari proprietà organolettiche, dovute alla presenza del vulcano, ma che deve fare i conti con diverse criticità. Nonostante ciò non mancano le realtà virtuose, progetti sostenibili e proposte per intervenire su circa 70mila ettari di impianti agrumicoli, […]

L’agricoltura in Sicilia è un settore che potrebbe essere traino dell’economia dell’isola, vista la varietà di prodotti dalle particolari proprietà organolettiche, dovute alla presenza del vulcano, ma che deve fare i conti con diverse criticità. Nonostante ciò non mancano le realtà virtuose, progetti sostenibili e proposte per intervenire su circa 70mila ettari di impianti agrumicoli, […]

L’agricoltura in Sicilia è un settore che potrebbe essere traino dell’economia dell’isola, vista la varietà di prodotti dalle particolari proprietà organolettiche, dovute alla presenza del vulcano, ma che deve fare i conti con diverse criticità. Nonostante ciò non mancano le realtà virtuose, progetti sostenibili e proposte per intervenire su circa 70mila ettari di impianti agrumicoli, […]

L’agricoltura in Sicilia è un settore che potrebbe essere traino dell’economia dell’isola, vista la varietà di prodotti dalle particolari proprietà organolettiche, dovute alla presenza del vulcano, ma che deve fare i conti con diverse criticità. Nonostante ciò non mancano le realtà virtuose, progetti sostenibili e proposte per intervenire su circa 70mila ettari di impianti agrumicoli, […]

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]