Precipita in un dirupo, morta giovane psicoterapeuta Vittima lavorava come docente in una scuola di Enna

Una 36enne originaria di Riposto, Graziella Santoro, è morta la notte scorsa precipitando in un dirupo vicino alla Porta di Ianniscuro a Enna, città dove lavorava come docente nella scuola di specializzazione in psicoterapia Aleteia. Lo rende noto il direttore della scuola, Tullio Scrimali. «Si è trattato di un tragico e fatale incidente. Stava prendendo il fresco della notte con colleghi di Aleteia. Questa separazione, così prematura e inaspettata – aggiunge il direttore della scuola – ci sconvolge e ci fa interrogare, sgomenti e perplessi, sul senso della vita e della morte. Ognuno dovrà trovare la propria personale risposta, nel suo cuore e nella sua mente. Graziella, però, vivrà in Aleteia per sempre perché le dedicheremo una classe a ricordo imperituro della sua meravigliosa presenza, come allieva e come docente». In segno di lutto tutte le attività delle scuole sono state sospese per questo per fine settimana.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento