Nautica da diporto, i gommoni artigianali Icon Marine dal cantiere di Isola delle Femmine verso Emirati Arabi e Usa

Tagliare le onde con un’imbarcazione unica e personalizzata, siciliana nella testa e nelle mani che la creano. È la promessa di Icon Marine, azienda del Palermitano che dal 1978 si occupa di assistere gli appassionati di nautica da diporto, con prodotti e servizi che coprono tutte le esigenze di chi ama andare per mare. Dal noleggio all’assistenza tecnica, il vero punto di orgoglio della realtà siciliana è la progettazione e produzione di gommoni: un lavoro artigianale che coniuga l’esperienza e la continua ricerca con materiali di alta qualità e tecnologie moderne. Proiettando l’azienda dalla Sicilia all’Europa – con una forte presenza in Croazia – e oltre. Un mercato in espansione anche negli Stati Uniti e negli Emirati Arabi, dove sempre più spesso si prende il largo su imbarcazioni nate nel cantiere navale siciliano. «Siamo fieri e orgogliosi di esportare la qualità e il design dei nostri prodotti, a partire da un’Isola in cui è possibile creare eccellenze riconosciute e ricercate all’estero», commenta Giuseppe Lo Piccolo, responsabile della produzione di Icon Marine. Reduce, a settembre, dalla partecipazione al salone nautico di Genova e al Grand Pavois La Rochelle, in Francia, tra le esposizioni nautiche più importanti d’Europa. E, a ottobre, in Croazia con la presentazione di un nuovo modello: l’Icon 24S Dinette. «Vetrine importanti per noi, per far conoscere il made in Sicily anche in mercati molto lontani», continua Lo Piccolo.

I gommoni artigianali Icon Marine

È nel cantiere navale di Isola delle Femmine che nascono i gommoni Icon Marine. Una linea con sette modelli a propulsione fuoribordo ed entrofuoribordo, personalizzabili in base alle esigenze dei clienti: dalla scelta dei tessuti alla carenatura, passando per i tubolari e gli accessori. Una collezione sempre in divenire, con nuovi modelli allo studio e in produzione. Si va dall’Icon 19S, il più piccolo della famiglia – a motore singolo, con una lunghezza di sei metri –, al lussuoso Icon 40GT, lungo 12 metri, con doppio motore e spaziosa cabina armatoriale posizionata a prua, con letto matrimoniale, mobile armadio e servizi con lavello in cristallo. Tutti modelli che, pur prestandosi a usi e necessità diverse, puntano a coniugare il massimo delle prestazioni sportive con il comfort a bordo. Un risultato ottenuto da Icon Marine attraverso lo studio continuo degli spazi e dei percorsi interni alle imbarcazioni, così come dell’ergonomicità esterna del gommone. Senza tralasciare la qualità e la bellezza dei materiali: dalle sedute in pelle all’eleganza del teak che riveste il piano di calpestio.

Gli altri servizi di Icon Marine

Che si voglia trascorrere una sola giornata in mare aperto o si sogni di investire in un’imbarcazione per uscite regolari, l’azienda di Isola delle Femmine, in provincia di Palermo, propone soluzioni di noleggio e vendita di barche, gommoni e motori. Sia nuovi che usati, in un area di settemila metri quadrati. Ma non solo. Fin dal primo contatto, Icon Marine diventa un punto di riferimento a cui affidarsi per ogni necessità: la scelta degli accessori, il rimessaggio invernale, le riparazioni nell’officina autorizzata. Compreso il punto di partenza e arrivo di ogni viaggio per mare: l’ormeggio. Icon Marine ha pensato anche a questo con un’area di circa ottomila metri quadrati nel porticciolo di Sferracavallo, nel Palermitano. Con due pontili galleggianti – per un totale di circa cento ormeggi –, capannone con carroponte per alaggio e varo, posteggio privato e chiosco-bar. Da maggio a settembre, periodo di maggiore affluenza, sono previsti anche l’assistenza all’attracco, la fornitura di luce e acqua dolce, la custodia giorno e notte e la videosorveglianza.

La filiera nautica siciliana

L’esperienza di Icon Marine si colloca tra le eccellenze di un settore che nel 2022 ha registrato in Sicilia una crescita del 25 per cento del numero di imprese (348 in più rispetto all’anno precedente), secondo i dati dell’ultimo Report sul turismo nautico in Sicilia a cura di Assonautica Palermo. Documento che vede proprio la provincia panormita con il maggior numero di aziende, seguita da Messina e Catania. Una filiera – che comprende anche l’ittica e il turismo nautico – che vale 3,5 miliardi di euro in un’Isola al quarto posto in Italia per numero di patenti nautiche e posti barca, e al nono posto per numero di unità da diporto.


Dalla stessa categoria

I più letti

Il noleggio a lungo termine conviene. Lo sanno le aziende e i liberi professionisti e, ormai, si tratta di una scelta sempre più condivisa anche dai privati. A volte, però, a frenarci può essere il dubbio di non trovare l’auto giusta per noi. Quella con le caratteristiche necessarie a renderci la vita più facile e […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]