Matteo Messina Denaro, i magneti di Masha e Orso e l’ossessione per Il Padrino. Alcuni oggetti inventariati

Dai magneti per bambini di Masha e Orso all’ossessione del boss stragista per il film Il Padrino. Sono alcuni degli oggetti inventariati dai carabinieri del reparto operativo speciale dopo avere scoperto il primo covo di Matteo Messina Denaro, a Campobello di Mazara, in provincia di Trapani. Oltre a dei quadri con le raffigurazioni di un leone e di una pantera nera i militari hanno recuperato una calamita con la scritta Il Padrino sono io, sotto la riproduzione di don Vito Corleone. A quanto pare l’ormai ex latitante, catturato dopo essere stato irreperibile per 30 anni, aveva una vera e propria venerazione per la pellicola diretta da Francis Ford Coppola. Insieme a questi oggi i militari hanno trovato anche pizzini e documenti che adesso sono al vaglio degli inquirenti, coordinati dai magistrati della procura di Palermo.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento