Licata, 51enne sconterà dieci anni per tentato omicidio Arrestato dalla polizia. Gli spari risalgono a otto anni fa

Un 51enne è stato arrestato a Licata dalla polizia, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Palermo. L’uomo è stato condannato per tentato omicidio, porto abusivo di armi, violazione degli obblighi inerenti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, minaccia aggravata e ricettazione. Per i giudici, nel 2014, mentre si trovava sottoposto alla sorveglianza speciale, cercò di uccidere un uomo, suo concittadino, con una pistola calibro 38. La vittima riuscì a disarmarlo. La pena comminata è di dieci anni, dieci mesi e 14 giorni.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento