Lezioni di cinema a Taormina: iscrizioni aperte

Il Taormina Film Fest, principale appuntamento estivo nel panorama cinematografico italiano, celebra la sua 55ª edizione dal 13 al 20 giugno 2009. Il piatto è molto ricco di iniziative e avrà come cornice non soltanto la splendida Taormina, ma diverse città della Sicilia.

Dopo il successo riscosso nella precedente edizione, sono state confermate le sezioni dello “Spazio Taormina” dedicato a produttori, distributori e finanziatori del mercato cinematografico e del “Campus Taormina”, indirizzato ai giovani appassionati, che permette agli studenti universitari e agli studenti delle principali scuole di cinema e di recitazione del Paese di confrontarsi con attori emergenti e professionisti del settore.

I campus l’anno scorso hanno avuto un riscontro positivo ma quest’anno la direzione del festival mira a raddoppiare i numeri fatti registrare nel 2008. 

L’obiettivo del Campus, definito anche con il direttore artistico, Deborah Young, è quello di riportare al centro il grande pubblico e i giovani appassionati e studiosi del cinema” afferma Fabio Longo, responsabile delle relazioni istituzionali e del “Campus Taormina”. “C’è un grande entusiasmo per la partecipazione di sei Università siciliane (Università di Palermo, di Messina, di Enna, di Catania e i Dams di Palermo e Messina) e di due Università straniere (l’Università di Parigi e l’Accademia delle belle arti di Cracovia).” 

Ma in cosa consistono questi campus? Come si articolano? “I Campus sono un’ottima occasione di entrare a contatto sia teorico che pratico con i mestieri del cinema e sono un’interessante opportunità di scambio culturale tra giovani, studenti ed artisti, appartenenti alla stessa generazione, in un’atmosfera leggera. Dalle interviste e dagli incontri nelle mattinate con importanti nomi nella sfera cinematografica, ai workshop del pomeriggio, sempre con gi stessi, in cui l’esperienza pratica si farà viva” . Piccola anticipazione solo per i nostri lettori: tra i ‘docenti’ del Campus ci saranno il non giovane Francesco Mandelli e l’algida Carolina Crescentini, freschi protagonisti del film sulla generazione milleurista. 

Altra novità di questa edizione sarà costituita dalla dimensione regionale del festival. In contemporanea col festival-madre che si svolgerà a Taormina, una serie di rassegne speciali verranno proposte, insieme ad alcuni dei film in concorso, su grandi schermi all’aperto in altre città siciliane: Messina, Salina, Lipari, Palma di Montechiaro, Palermo e Siracusa. 

Dopo l’Egitto e la Turchia, quest’anno il festival avrà come ospite d’onore la Francia con una rassegna di 8 film contemporanei, 2 pellicole in anteprima al Teatro Antico e un Gran Galà Francia in programma la sera del 19 giugno. Le attrici Catherine Deneuve e Dominique Sanda riceveranno il prestigioso Taormina Arte Award. Si attende di conoscere altre novità sui grandi ospiti, i film più spettacolari dalle majors statunitensi e i titoli selezionati per i tre concorsi Mediterranea, Oltre il Mediterraneo e Cortometraggi Siciliani, organizzato in collaborazione con N.I.C.E. (New Italian Cinema Events), che ogni anno permette ad un giovane regista siciliano di promuovere il suo cortometraggio. Il festival, anche quest’anno, ha scelto di essere “vetrina”, selezionando film scelti tra le produzioni più recenti ed importanti e attesi dal grande pubblico. 

Le iscrizioni al “Campus Taormina” sono aperte fino all’8 giugno per tutti gli studenti dell’ateneo catanese. Inoltre i giovani studenti interessati a partecipare al progetto hanno la possibilità di seguire gratuitamente gli incontri e i workshop che il palinsesto del festival offre. Il Festival, inoltre, metterà a disposizione delle strutture convenzionate per ospitare gli studenti fuori sede. 


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Scade l’otto giugno il termine per inviare la domanda di partecipazione al Campus del Taormina Film Festival. Un’occasione unica per imparare i trucchi del mestiere e conoscere da vicino i professionisti della settima arte. Ma Il Taoff ha in serbo altre mirabolanti sorprese, comprese proiezioni in varie città siciliane. Tra molte novità, una conferma: anche quest’anno a raccontarvi il Festival ci saremo noi di Step1

Scade l’otto giugno il termine per inviare la domanda di partecipazione al Campus del Taormina Film Festival. Un’occasione unica per imparare i trucchi del mestiere e conoscere da vicino i professionisti della settima arte. Ma Il Taoff ha in serbo altre mirabolanti sorprese, comprese proiezioni in varie città siciliane. Tra molte novità, una conferma: anche quest’anno a raccontarvi il Festival ci saremo noi di Step1

Scade l’otto giugno il termine per inviare la domanda di partecipazione al Campus del Taormina Film Festival. Un’occasione unica per imparare i trucchi del mestiere e conoscere da vicino i professionisti della settima arte. Ma Il Taoff ha in serbo altre mirabolanti sorprese, comprese proiezioni in varie città siciliane. Tra molte novità, una conferma: anche quest’anno a raccontarvi il Festival ci saremo noi di Step1

Scade l’otto giugno il termine per inviare la domanda di partecipazione al Campus del Taormina Film Festival. Un’occasione unica per imparare i trucchi del mestiere e conoscere da vicino i professionisti della settima arte. Ma Il Taoff ha in serbo altre mirabolanti sorprese, comprese proiezioni in varie città siciliane. Tra molte novità, una conferma: anche quest’anno a raccontarvi il Festival ci saremo noi di Step1

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Circa due tonnellate. È la quantità di rifiuti raccolta da oltre tremila studenti e studentesse di undici Comuni del territorio del Calatino durante le giornate di plogging organizzate da Kalat Ambiente Srr. «L’obiettivo del nostro campionato – spiegano dall’ente che si occupa di pianificazione, programmazione e affidamento della gestione del ciclo integrato dei rifiuti – […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Ma non si parlava, tipo, di turismo sostenibile, eco bio qualcosa? No perché mi pareva di avere sentito che eravate diventati sensibili alla questione ambientale e che vi piaceva, tipo, andare nella natura, immergervi nella ruralità, preoccuparvi dell’apocalisse solare. Probabilmente avrò capito male.Qui, nel sudest siculo, fino a non molto tempo fa, ricordo un turismo […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]