Lampedusa, muore 30enne migrante: nel centro, 500 persone in più del previsto

Una tragedia annunciata. Nell’hotspot di contrada Imbriacola, a Lampedusa, un uomo di circa 30 anni, migrante, è morto dopo aver accusato un malore, secondo le prime ricostruzioni. A nulla è servito l’intervento dei medici del poliambulatorio dell’Isola: il suo cuore aveva già smesso di battere. Sul posto è arrivata la polizia, per le indagini di rito. Una fatalità il cui rischio è aumentato dal sovraffollamento del centro, dove al momento si trovano 912 persone: oltre 500 in più rispetto alla capienza massima, prevista per 400 persone.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento