Covid-19, due Comuni siciliani diventano zona rossa Ad Agira e Salemi vietati spostamenti fino al 15 aprile

Due Comuni siciliani sono stati dichiarati zona rossa. Si tratta di Agira, in provincia di Enna, e Salemi, nel Trapanese. La novità di queste ore è stata annunciata dal presidente della Regione Siciliana d’accordo con i sindaci. 

La disposizione prevede che fino al 15 aprile nei due paesi vigerà il divieto d’ingresso e uscita e la sospensione di ogni attività degli uffici pubblici. A fare eccezione i servizi essenziali e di pubblica utilità e le persone che esercitano attività consentite sul territorio in base a quanto previsto dal decreto di ieri del presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte. 

L’irrigidimento della misura segue l’aumento preoccupante dei casi positivi al nuovo coronavirus. Ad Agira finora sono nove le persone che hanno contratto l’infezione, tre di loro sono decedute. A Salemi, invece, dove in questi giorni ha fatto discutere la scoperta di una festa di compleanno a cui hanno partecipato centinaia di persone alcune delle quali poi risultate positive. Al momento, nel centro del Trapanese sono 15 le infezioni diagnosticate, ma si attende il responso su altri 21 tamponi.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento