Chiaccherata con le stagiste

Ilenia Carnemolla
Clara Ruscica
Chiara Timpanaro

Perchè hai scelto di partecipare a questo stage?
Perché, avendo presenziato negli anni precedenti al cinema di frontiera, ho visto in questo stage l’opportunità di scoprire quali sono i meccanismi che stanno dietro ad organizzazioni di questo genere.
Sono un’appassionata di cinema e l’idea di prendere parte all’organizzazione di un festival mi affascinava.
Se devo dire la verità ho inviato la domanda per partecipare allo stage per non escludere alcuna possibilità. Non è che avessi un interesse particolare proprio verso questo stage, però adesso, vedendo effettivamente in cosa consiste, mi interessa molto!

Cosa ne pensi dell’inserimento di un programma di stage all’interno di un corso universitario?
Penso che sia più agevole per noi perché in questo modo l’università ci guida verso attività più consone alle nostre abilità.
Credo sia una cosa molto positiva, soprattutto considerando che raramente le facoltà, in particolare quelle umanistiche, rivolgano attenzione all’aspetto pratico dell’insegnamento.
Finalmente hanno fatto qualcosa di utile! La teoria è bella, ma ad un determinato punto abbiamo bisogno anche,e soprattutto, della pratica. Secondo me, è stata un’ottima idea, così almeno possiamo renderci conto, praticamente, di cosa questa università ci offre.

Avevi già sentito parlare del cinema di frontiera?
Sì. Perché essendo della zona, è stato per me più semplice venire a conoscenza dell’esistenza del festival.
Soltanto da alcune colleghe che hanno partecipato all’organizzazione della passata edizione del festival.
No.

Conosci la location?
Conosco molto bene Marzamemi  perché è il luogo in cui trascorro gran parte del mio tempo libero.
No!
Non la conosco!

Pensi che simili manifestazioni servano a valorizzare il territorio?
Sì. Perché riescono ad attrarre molto gente che in questo modo può conoscere luoghi così isolati.
Dipende da come la manifestazione viene pubblicizzata e valorizzata.
Sicuramente sì. Penso che tutti gli appassionati del cinema di frontiera conoscano Marzamemi, e questo credo possa portare solamente effetti positivi.

Pensi che possa avere maggiore rilievo in altre zone?
Penso che sia la location adatta perché pochi sono i paesaggi così suggestivi e vista la sua posizione geografica è più a contatto con altre culture.
Magari potrebbe avere maggior rilievo in località più rinomate dal punto di vista turistico e culturale.
Non lo so.

Secondo te è abbastanza pubblicizzato all’interno della facoltà?
A mio parere il festival del cinema di frontiera non è adeguatamente pubblicizzato all’interno della nostra facoltà dove forse si ha la possibilità di conoscerne l’esistenza solo attraverso il coinvolgimento nelle attività di stage.
No e non soltanto all’interno della facoltà, manca un’adeguata campagna pubblicitaria (cartellonistica, riviste del settore, incontri informativi).
No, non ne avevo mai sentito parlare. Né fuori né dentro la facoltà.

Cosa ti aspetti da questa esperienza?
Da questa esperienza mi aspetto di acquisire maggiori abilità linguistiche, capacità organizzative e relazionali . . .  e perché no . . . anche qualche competenza cinematografica.
Ho molte aspettative: migliorare le mie conoscenze informatiche, conoscere un nuovo territorio cinematografico (lontano dai circuiti comuni), poter praticare le lingue straniere, capire cosa vuol dire lavorare in gruppo; spero di non rimanere delusa. 
Mi aspetto un’esperienza che mi possa formare personalmente e professionalmente e magari trarne qualche insegnamento.


Dalla stessa categoria

I più letti

Ilenia Carnemolla Clara Ruscica Chiara TimpanaroPerchè hai scelto di partecipare a questo stage? Perché, avendo presenziato negli anni precedenti al cinema di frontiera, ho visto in questo stage l’opportunità di scoprire quali sono i meccanismi che stanno dietro ad organizzazioni di questo genere. Sono un’appassionata di cinema e l’idea di prendere parte all’organizzazione di un […]

Ilenia Carnemolla Clara Ruscica Chiara TimpanaroPerchè hai scelto di partecipare a questo stage? Perché, avendo presenziato negli anni precedenti al cinema di frontiera, ho visto in questo stage l’opportunità di scoprire quali sono i meccanismi che stanno dietro ad organizzazioni di questo genere. Sono un’appassionata di cinema e l’idea di prendere parte all’organizzazione di un […]

Ilenia Carnemolla Clara Ruscica Chiara TimpanaroPerchè hai scelto di partecipare a questo stage? Perché, avendo presenziato negli anni precedenti al cinema di frontiera, ho visto in questo stage l’opportunità di scoprire quali sono i meccanismi che stanno dietro ad organizzazioni di questo genere. Sono un’appassionata di cinema e l’idea di prendere parte all’organizzazione di un […]

Ilenia Carnemolla Clara Ruscica Chiara TimpanaroPerchè hai scelto di partecipare a questo stage? Perché, avendo presenziato negli anni precedenti al cinema di frontiera, ho visto in questo stage l’opportunità di scoprire quali sono i meccanismi che stanno dietro ad organizzazioni di questo genere. Sono un’appassionata di cinema e l’idea di prendere parte all’organizzazione di un […]

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]