Catania SSD, nel mirino il match contro il Real Aversa. Sguardo rivolto anche alle possibili operazioni di mercato

Il pareggio sofferto sul campo della Sancataldese non ha in alcun modo oscurato i numeri da record fatti registrare finora dal Catania SSD nel campionato in corso.

I rossazzurri infatti sono già campioni d’inverno con diverse giornate d’anticipo rispetto alla fine del girone d’andata e sia il rendimento dell’attacco che quello della difesa parlano chiaro su quale sia la squadra più forte del girone I di Serie D.

Malgrado ciò naturalmente la dirigenza e lo staff tecnico rossazzurro restano vigili su quanto dovrà essere fatto nelle prossime settimane sul mercato, valutando gli eventuali innesti e le possibili partenze di chi difficilmente troverà spazio, malgrado Ferraro abbia cercato di coinvolgere quasi tutti al di là dei 7-8 titolarissimi della squadra.

Probabile poi che il rientro dall’infortunio di Chiarella possa regalare al tecnico rossazzurro una freccia in più per il suo arco sul fronte avanzato, dove dopo l’exploit delle prime dieci giornate diversi elementi sembrano meno lucidi.

Nulla di allarmante naturalmente, anche perché il Catania SSD ha un reparto avanzato con più di un ricambio a reparto e a gennaio potrebbe finalmente tornare a disposizione anche Litteri.

L’attualità però riporta la mente alla sfida di domenica contro il Real Aversa, che certamente dovrà essere giocata dalla formazione rossazzurra con un piglio diverso rispetto alla partita di domenica scorsa.

Ad aiutare i giocatori etnei ci penseranno certamente i tifosi presenti sugli spalti del Massimino, che grazie all’extra capienza riconosciuta dall’ Osservatorio una decina di giorni fa potrebbero essere anche oltre 15mila.

Foto Catania SSD


Dalla stessa categoria

Lascia un commento