Bagheria, Cinque contro gli abusi edilizi «Demolire le ville costruite sulla costa»

Patrizio Cinque pensa alla ruspa e avvia una campagna contro l’abusivismo a Bagheria. «Manterremmo il diritto di abitazione per chi non ha una seconda casa – spiega il sindaco pentastellato – ma stiamo lavorando per le ordinanze di demolizione delle ville sulla costa entro i 150 metri dal mare». La delibera dovrà passare il vaglio della giunta e poi essere sottoposta al Consiglio comunale, per la revoca, in autotutela, del regolamento sugli immobili abusivi acquisiti al patrimonio comunale.

«Avevamo ricevuto, in merito al regolamento una nota da parte dell’assessorato regionale Territorio ed Ambiente che sollevava alcune eccezioni – continua il sindaco – e già nel maggio scorso avevamo incaricato il responsabile dell’Urbanistica e l’allora segretario generale a proporre modifiche al regolamento per eliminare le criticità riscontrate e segnalate dall’assessorato». 

«Da tempo – conclude Cinque – ho fornito atti di indirizzo alla responsabile apicale dell’Urbanistica di accelerare sulle ordinanze di demolizione e devo dare atto all’architetto Maria Piazza che sta dando esito positivo al mio impulso, non solo, abbiamo richiesto un prestito alla Cassa depositi e prestiti per poter accendere un mutuo al fine di ottemperare alle demolizioni i cui costi sono molto esosi per l’ente, adesso che siamo fuori dal dissesto. Abbiamo intenzione di cominciare un processo irreversibile».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento