Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Maltempo, tregua in nottata poi nuovo peggioramento
Esperto: «Attenzione al Messinese, terreni sono saturi»

Il meteorologo Ampro Daniele Ingemi a MeridioNews spiega cosa potrebbe accadere domani in Sicilia. La Protezione civile ha diramato un allerta arancione. Diversi Comuni hanno deciso di chiudere le scuole. «Piogge da ovest a est»

Simone Olivelli

«Avremo una breve tregua nella tarda nottata e nelle prime ore della mattinata di domani, poi la situazione peggiorerà nuovamente». Non sono buone le previsioni meteo per mercoledì 17 novembre sull'isola. La conferma arriva da Daniele Ingemi, meteorologo Ampro, che a MeridioNews spiega ciò che sta accadendo e soprattutto quello che potrebbe succedere domani. «L'ondata di maltempo che sta interessando la Sicilia si dividerà in due fasi - spiega -. La prima, quella che in queste ore ha interessato da ovest a est la regione, e che si sta attardando sulla fascia ionica, dal Ragusano al Messinese, andrà avanti ancora per qualche ora. Poi le cose miglioreranno».

Come detto, però, la giornata di domani superata a partire dalla mattinata vedrà una nuova ricaduta. «Avremo piogge e temporali a partire dalle coste meridionali, poi via via tutto si trasferirà sul versante orientale», continua Ingemi. Gli occhi dovranno essere puntati soprattutto sul Messinese: «Specialmente nell'area dei Peloritani si concentreranno temporali intensi, con quantitativi di piogga molto significativi». 

Inevitabilmente il pensiero è rivolto alle possibili conseguenze di questi fenomeni, dopo che nelle ultime settimane sono stati tanti i danni registrati in più punti dell'isola. Sia da un punto di vista di costo di vite umani - un morto a Catania e due a Scordia - che di danni a edifici pubblici e infrastrutture. Tra tetti di scuole che cedono e frane che minacciano le strade. Senza contare i danni al comparto agricolo. «Una criticità è senz'altro rappresentata dal fatto che al momento i terreni sono saturi di acqua, ciò fa sì - conclude il meteorologo - che basta mezz'ora di pioggia intensa per avere nuovi problemi. I terreni infatti al momento non riescono ad assorbire a sufficienza le precipitazioni». A colpire è stato anche l'elevato numero di fulmini caduti in queste ore: «Ne sono caduti migliaia», conferma Ingemi.

Intanto si allunga l'elenco dei Comuni che hanno deciso di sospendere le lezioni per la giornata di domani: Aci Sant'Antonio, Aci Castello, Castel di Iudica, Scordia, Gela.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×