Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Licata, lite tra due soci sfocia in una sparatoria
Un 71enne è rimasto ferito da uno dei proiettili

Due imprenditori attivi nel settore delle onoranze funebri hanno avuto un litigio che poi ha sfiorato la tragedia. Un 48enne ha esploso quattro colpi con la sua calibro 22 detenuta illegalmente. Uno ha raggiunto l'altro soggetto

Redazione

Una sparatoria dopo la lite nata, probabilmente, a causa di controversie economiche. È quello che è successo la notte del 28 luglio a Licata, in provincia di Agrigento, tra due soci di un'attività di onoranze funebri del posto. I colpi di pistola esplosi da uno dei due contendenti hanno fatto scattare la segnalazione ai carabinieri, che si sono recati sul posto e hanno acquisito i primi elementi. Grazie alle immagini registrate dall'impianto di videosorveglianza, infatti, i militari insieme alla polizia hanno ricostruito la vicenda.

Uno dei due soggetti, dopo aver preso la pistola, ha sparato quattro colpi nei confronti del rivale, che è stato colpito da un proiettile. L'uomo è rimasto ferito, mentre il responsabile, un 48enne di Licata, si è presentato spontaneamente davanti ai carabinieri col proprio avvocato, confessando l'accaduto. La pistola che ha utilizzato, una revolver calibro 22, detenuta illegalmente.

Il ferito, un 71enne, anche lui di Licata, è stato medicato presso l’ospedale del posto ottenendo 20 giorni di prognosi. Il 48enne è stato denunciato a piede libero alla Procura e dovrà rispondere delle ipotesi di reato di tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco. L’arma e le munizioni sono state poste sotto sequestro a disposizione dell’Autorità giudiziaria

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×