Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Denise Pipitone in Russia? Una 21enne riaccende la speranza
Mamma Piera Maggio: «Per adesso resto con i piedi per terra»

Una giovane, della stessa età che avrebbe oggi la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004, è andata in un programma tv a Mosca a cercare sua madre. Coincidenze temporali e somiglianze ma serve l'esame del Dna. L'avvocato pronto a partire

Marta Silvestre

A Mosca c'è una giovane donna che è stata rapita quando era una bambina e che somiglia molto a Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone. La bambina rapita a Mazara del Vallo (nel Trapanese), il 1° settembre del 2004 quando aveva quattro anni. Oggi avrebbe la stessa età (21 anni) di quella ragazza che è andata in un programma della televisione russa a fare un appello per cercare sua madre. Coincidenze temporali e somiglianze ma «rimaniamo con i piedi ben saldati per terra e chiediamo ulteriori verifiche attraverso il Dna». È stato il commento alla notizia di Piera Maggio con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook. 

La ragazza russa si chiama Olesya Rostova e, durante la trasmissione пусть говорят (in italiano Lasciali parlare) in onda sull’emittente russa Primo canale, ha raccontato di essere stata rapita da piccola e di avere vissuto, chiedendo l'elemosina, in un campo nomadi dove è stata poi trovata nel 2005. Arrestata, sarebbe poi stata trasferita in un orfanotrofio. La giovane ha dichiarato di non sapere chi sia la sua vera famiglia. «Non ti ho mai dimenticato, ti sto cercando e ho la possibilità di trovarti. Eccomi qui, sono viva, voglio conoscerti e trovarti». Il video-appello della giovane alla madre è stato segnalato da una telespettatrice alla redazione di Chi l'ha visto? che se ne occuperà questa sera su Rai tre. 

Presente in studio l'avvocato Giacomo Frazzitta che, da anni, assiste Piera Maggio nella ricerca di sua figlia. Diverse sono state le segnalazioni che, però, non hanno mai portato a nulla. «Andrò io in Russia per tutti gli accertamenti - ha anticipato il legale - La mamma resta qui. In realtà, già nel 2004, quando la piccola è scomparsa, c'erano state delle segnalazioni che ci avevano fatto propendere per una pista russa», ricorda l'avvocato che, al momento, è in attesa dell'autorizzazione da parte del ministero degli Esteri russo per consentirgli l'ingresso nel Paese, nel rispetto delle norme previste per la pandemia da Covid-19. «Stiamo provando a vedere se ci autorizzano subito senza dover fare i 15 giorni di quarantena», spiega il legale.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×