Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Oasi Troina, riparte il focolaio: 27 pazienti sono positivi
Sindaco: «Circoscritto a un reparto, stanno tutti bene»

Sono 32 i contagi dentro la struttura sanitaria in cui, durante la prima ondata dell'epidemia, si registrarono sei decessi. In paese ci sono altri 48 positivi. Fabio Venezia, che è di nuovo in quarantena, predica calma: «La situazione stavolta non è allarmante»

Simone Olivelli

«La situazione non è allarmante come in primavera, i pazienti stanno bene e il focolaio è circoscritto a un reparto». Predica calma il sindaco di Troina Fabio Venezia, dopo la conferma di una serie di contagi all'interno dell'Ircss Oasi, la struttura sanitaria in cui durante la prima ondata della pandemia si registrarono circa 150 casi di positività tra i pazienti e soprattutto sei decessi. 

«Adesso i positivi sono 32, dei quali 27 pazienti - dichiara Venezia a MeridioNews -. Gli altri sono operatori e addetti alla manutenzione. Le loro condizioni sono buone, nessuno richiede cure ospedaliere e o è già qualcosa». Tra marzo e aprile, si discusse molto di come il virus fosse entrato in una struttura che ospita tantissimi soggetti fragili con patologie spesso gravi. Il governo regionale commissariò la struttura e poco dopo Troina divenne zona rossa. Lecito dunque chiedersi cosa sia accaduto stavolta. «L'attenzione è rimasta alta e c'è un'area adibita a triage in cui vengono effettuati i test rapidi - continua Venezia -. Purtroppo esistono i falsi negativi e il personale che si occupa della struttura inevitabilmente ha contatti con l'esterno, è chiaro che il virus sia arrivato da fuori».

Il numero elevato di contagi, tuttavia, non dovrebbe portare a misure estreme come quelle prese mesi fa, quando i sanitari che lavorano nella struttura si posero in quarantena all'interno di un immobile di proprietà dell'Oasi, nel tentativo di ridurre l'ulteriore diffusione dei contagi e, al contempo, evitare di portare nelle proprie case il virus. «Non è un'azione in programma, la situazione non è preoccupante come allora», assicura il primo cittadino. Venezia, dopo avere contratto il virus in una forma non lieve, è di nuovo in quarantena. «Mia moglie è risultata positiva, ma sta bene. Sto seguendo ciò che succede in paese da casa. Al momento, oltre ai casi all'Oasi, a Troina ci sono 48 positivi».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×