Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Nuova Iside, sequestrata la petroliera Vulcanello
Era sulla stessa rotta del peschereccio affondato

La nottre tra il 12 e il 13 maggio, i due natanti sarebbero entrati in collisione. Questa la tesi della procura di Palermo che ha disposto il sequestro del mezzo di proprietà della società Augustadue

Pamela Giacomarro

Il motopesca Nuova Iside e la petroliera Vulcanello entrarono in collisione. Il particolare è emerso dalle prime analisi effettuate sulla scatola nera della nave della società Augustadue. La procura di Palermo ha disposto il sequestro della Vulcanello che la notte fra il 12 e il 13 maggio scorso era in navigazione tra San Vito lo Capo e Ustica nello stesso tratto di mare dove si sarebbe inabissato il peschereccio Nuova Iside con tre uomini di equipaggio. 

Il provvedimento, firmato dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni e dal sostituto Vincenzo Amico, è finalizzato a eseguire un accertamento tecnico irripetibile sulla nave ormeggiata ad Augusta che sarà affidato ai carabinieri del reparto investigazioni scientifiche. Il radar avrebbe fatto emergere una sovrapposizione delle due imbarcazioni. Come riportato dal quotidiano Repubblica, controllando sul sito Marine Traffic, è emerso che la notte della tragedia sulla rotta della Nuova Iside si trovava a passare anche la petroliera battente bandiera italiana. L'imbarcazione viaggiava a una velocità di crociera costante almeno fino alle 23 del 12 maggio quando subisce una decelerazione. 

L'orario è compatibile con l’affondamento del motopesca. Il mare ha restituito i corpi di Matteo e Giuseppe Lo Iacono, zio e nipote. Proseguono le ricerche del comandante Vito Lo Iacono e del relitto del peschereccio.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×