Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Riciclavano soldi su conti spagnoli e maltesi
La mente era un commercialista di Mistretta

Coinvolti nelle indagini della guardia di finanza anche due imprenditori - uno del settore delle costruzioni, l'altro attivo nella distribuzione del gasolio - e un quarto complice. I capitali rientravano in Italia mascherandone la provenienza

Redazione

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Un commercialista, un imprenditore del settore edile, un uomo attivo nella distribuzione del gasolio e una quarta complice. Sono i protagonisti del sistema illecito che avrebbe portato, in provincia di Enna, a un giro d'affari di un milione di euro

I quattro sono accusati dalla guardia di finanza di riciclaggio internazionale, autoriciclaggio, associazione a delinquiere, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Secondo gli inquirenti, la mente dell'organizzazione sarebbe stato N.M., commercialista di Mistretta già noto alle cronache giudiziarie per fatti simili. Gli indagati avrebbero operato al fine di ripulire somme di denaro per centinaia di migliaia di euro, attraverso compless operazioni su conti correnti spagnoli e maltesi. I capitali trasferiti all'estero venivano poi fatti rientrare in Italia, tramite una serie di movimentazione che mascheravano l'origine delle somme.  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews