Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Migranti, per ministero quarantena negli hotspot va bene
«Lasciarli in nave? Rende più difficile lavoro dei medici»

L'appello del presidente Nello Musumeci è destinato a non essere raccolto. Per il direttore della Sanità marittima Claudio Pulvirenti, ipotizzare di costringere i naufraghi a rimanere a bordo per il tempo dell'incubazione non è giustificato da evidenze scientifiche

Simone Olivelli

Foto di: ondatv

Foto di: ondatv

«La quarantena negli hotspot per i migranti è sufficiente e garantisce le migliori condizioni di lavoro anche al personale sanitario». A parlare è Claudio Pulvirenti, direttore degli uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera in Sicilia. Il commento arriva poche ore dopo l'appello del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che, in merito allo sbarco previsto nel porto di Messina, ha chiesto che i naufraghi vengano trattenuti sulla nave per il tempo necessario a escludere una trasmissione del coronavirus alla popolazione locale. Misure che al momento rientrano nell'ambito delle precauzioni, considerato che il Nord Africa non è luogo di focolai. 

A sostenere la posizione del governatore siciliano è stato Matteo Salvini, che, rilanciando la propria linea di chiusura delle frontiere meridionali, ha detto che dovrebbe essere l'Europa a farsi carico dei migranti. «Vietare lo sbarco non ha motivazioni scientifiche - spiega Pulvirenti a MeridioNews - mentre la permanenza negli hotspot offre la possibilità di tenere sotto controllo le condizioni dei migranti ed escludere qualsiasi ipotesi di contagio che, di suo, resta remota». 

Il protocollo deciso dal ministero prevede che, di volta in volta, le autorità italiane chiedano al comandante della nave che ha soccorso i naufraghi quanti giorni di navigazione siano stati fatti. Dalla risposta dipenderà il tempo da passare nell'hotspot. «L'obiettivo è evitare che entrino in contatto con il territorio prima del termine della possibile incubazione del virus, ovvero due settimane - continua Pulvirenti -. Questo significa che, se una nave ha viaggiato per dieci giorni, ne basteranno quattro di quarantena».

Sul fronte degli arrivi via aerea, ci sono delle novità per quanto riguarda la fornitura di termoscanner per gli aeroporti di Palermo e Catania. In ognuno degli scali, mercoledì prossimo, dovrebbero arrivare due sistemi di rilevazione della temperatura. A differenza dei termometri a infrarossi, i termoscanner danno la possibilità di monitorare più persone contemporaneamente.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews