Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Barrafranca, spara in strada contro auto dei rivali
Tentato omicidio dopo una lite, arrestato 26enne

I fatti sono accaduti il 28 dicembre nel centro dell'Ennese. Protagonista Salvatore Bonfirraro. I carabinieri hanno chiuso il cerchio dopo un mese di indagini. A chiedere il loro aiuto i due giovani diventati obiettivo del 26enne dopo una colluttaizone in un bar

Redazione

Ha un nome e un volto l'uomo che il 28 dicembre ha aperto il fuoco contro un'autovettura a Barrafranca. I carabinieri hanno arrestato Salvatore Bonfirraro, 26 anni, con l'accusa di tentato duplice omicidio. Le indagini hanno permesso di ricostruire quanto accaduto nella località dell'Ennese alla fine dell'anno scorso. 

Bonfirrato, è questa la tesi della procura che ha ottenuto la custodia cautelare, dopo avere litigato con alcuni ragazzi del posto, si è allontanato. Non per fuggire, bensì per recuperare un'arma. Poco dopo, infatti, il 26enne è sceso in strada appostandosi vicino l'abitazione i rivali per sparare nel momento li ha visti a bordo di un'automobile. 

L'intento omicidiario non sarebbe andato in porto per via della fuga del guidatore. I due nell'auto, temendo una nuova violenta reazione da parte di Bonfirraro, si sono recati in caserma chiedendo aiuto ai carabinieri. Dalle indagini è emerso che il 26enne, dopo lo sparo, era tornato nel locale mostrando una cartuccia di fucile come segno intimidatorio. 

Su disposizione del tribunale, Bonfirraro è stato rinchiuso in una cella della casa circondariale di Enna, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews