Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A19 interrotta, incidente e caos su viabilità alternativa
Camion di rifiuti scivola, lunghe code di mezzi pesanti

Un tir rimane di traverso, verosimilmente a causa del fango, lungo la strada provinciale 19 di Resuttano, in provincia di Caltanissetta. Una delle arterie indicata da Anas come percorso per sopperire alla chiusura dell'autostrada

Alberto Sardo

Lunghe code di mezzi pesanti, rimasti bloccati sulla strada provinciale 19 di Resuttano in provincia di Caltanissetta. Si tratta della strada che i mezzi oltre le 3,5 tonnellate sono costretti a percorrere a causa del divieto di percorrenza dell'autostrada A19 nel tratto Resuttano-Ponte Cinque Archi, dovuto al pericolo crollo del viadotto Cannatello.

Un tir carico adibito al servizio di trasporto rifiuti, nel percorrere una curva è scivolato di traverso, verosimilmente a causa del fango presente sulla strada finendo con la parte posteriore dentro una cunetta. Il mezzo è ancora bloccato e sono in corso le operazioni dei vigili del fuoco per rimetterlo in carreggiata. Sul posto anche il personale dell'Anas e la polizia stradale. 

L'episodio ha provocato lunghe code di mezzi pesanti tra Resuttano e la Sp19 e riporta all'attualità le disastrate condizioni della viabilità nel centro Sicilia. I mezzi pesanti che percorrono l'autostrada A19 in direzione Catania devono uscire obbligatoriamente a Resuttano e percorrere strade provinciali inadeguate, in alcuni punti delle vere e proprie trazzere. Il tutto, ha comunicato Anas nei giorni scorsi, fino ad almeno il 20 luglio. 

L'Anas nei giorni scorsi si è impegnata ad effettuare lavori per 400mila euro dopo un sopralluogo con il viceministro Giancarlo Cancelleri. Centinaia di mezzi pesanti percorrono queste strade ogni giorno incrociando anche i piccoli Comuni di Resuttano e Santa Caterina che stanno subendo grossi disagi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews