Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Licata, impiegato comunale aggredisce sindaco
Galanti: «Non ha accettato di essere trasferito»

I fatti sono accaduti ieri sera all'interno del palazzo di città. L'uomo si è presentato accompagnato dal fratello, anche lui dipendente. «Mi aveva chiesto un confronto, ma la situazione è subito degenerata», racconta il primo cittadino

Redazione

«Non è riuscito a colpirmi, ma mi sono sentito male». È tornato al lavoro il sindaco di Licata Pino Galanti, che ieri sera è stato aggredito da un dipendente comunale all'interno della propria stanza nel municipio del centro dell'Agrigentino. 

I fatti sono accaduti dopo l'orario di lavoro e hanno visto protagonista un impiegato che, di recente, era stato destinatario di un provvedimento di trasferimento da un ufficio all'altro. Un'iniziativa che non sarebbe andata giù al lavoratore. «Mi aveva chiesto un incontro e gliel'ho concesso, ma la discussione è subito degenerata - commenta Galanti a MeridioNews -. L'uomo si è presentato con un fratello, anche lui dipendente, che ha assistito al momento di ira, per fortuna è intervenuto un mio assessore».

Galanti è stato portato in pronto soccorso per accertamenti. «Nulla di grave, ma ho subito un malore per l'ansia e la violenza anche verbale - continua -. Io gli avevo fatto presente che non c'era nessun intoccabile all'interno della pianta organica, evidentemente non gli è andato giù». Il primo cittadino ha fatto denuncia alla polizia. «Non può passare il messaggio che si mettano le mani addosso a un sindaco, è stato un dovere denunciare». Di pari passo saranno presi provvedimenti interni nei confronti del lavoratore. «Non so se oggi sia al lavoro, ma non è una pratica di cui mi occupo io. Ci penseranno gli uffici», conclude Galanti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews